La Lazio domina il Galatasaray

Partita matura Lazio che prima controlla il match, e poi, nella seconda frazione di gioco, spengono le speranze dei turchi con i gol di Parolo, Felipe Anderson e Klose.

Formazioni Lazio – Galatasaray:

Lazio (4-3-3): Marchetti; Konko, Mauricio, Bisevac , Radu; Milinkovic-Savic, Biglia, Parolo; Felipe Anderson, Matri, Lulic.

Galatasaray (4-2-3-1): Muslera; Denayer, Chedjou, Balta, Carole; Donk, Inan; Sarioglu, Sneijder, Oztekin; Podolski.

Arbitro: Vladislav Bezborodov.

Una settimana dopo la sfida ad Istanbul Lazio e Galatasaray si affrontano all’Olimpico per giocarsi il passaggio del turno.

La squadra di Pioli si presenta con i favori del pronostico: il pareggio ottenuto fuori casa, e il vantaggio del fattore campo, infatti, giocano a suo favore.

Proprio grazie al gol in trasferta del match d’andata, nella prima frazione di gioco, la Lazio cerca di controllare la partita. I turchi faticano a costruire il gioco, e senza gli spunti di Sneijder non danno mai l’impressione di poter impensierire Marchetti.

Anche i padroni di casa, però, consapevoli del vantaggio, cercano di non scoprirsi per evitare di subire un gol che ribalterebbe i pronostici.

Un primo tempo, quindi, privo di emozioni. Un primo tempo sporco che si gioca prevalentemente a metà campo, e che consente ai laziali di andare all’intervallo con la consapevolezza che solamente altri 45′ minuti li separano dal passaggio del turno.

Sotto un diluvio apocalittico ricomincia la seconda frazione di gioco: il Galatasaray torna in campo con un atteggiamento completamente diverso da quello mantenuto per i primi 45′ minuti, e costringe la Lazio a coprirsi.

I padroni di casa, a questo punto, cercano di sfruttare l’arma del contropiede con Matri che colpisce un palo.

Il vantaggio dei laziali, però, non si fa attendere: al 58′ sugli sviluppi di un angolo, guadagnato dal subentrato Candreva, Parolo di testa mette alle spalle di Muslera.

Sono dieci minuti di fuoco quelli che seguono il vantaggio laziale : al 61′ la Lazio trova immediatamente il due a zero grazie, anche questa volta, ad uno spunto di Candreva; ma neanche il tempo di esultare che, un minuto più tardi, i turchi accorciano le distanze con Otzekin.

L’uno-due micidiale degli uomini di Pioli mette in ginocchio il Galatasaray che, nonostante abbia ridotto immediatamente lo svantaggio, non riesce più a rendersi pericoloso. I cambi del tecnico laziale, infatti, danno nuova linfa alla manovra biancoceleste.

Ed è proprio grazie ad un altro subentrato che la Lazio al 72′ trova il gol del tre a uno: Radu dal fondo mette in mezzo un pallone perfetto per Klose, il quale non può far altro che spingerlo in porta trovando il suo primo gol stagionale.

Il Galatasaray perde le speranze, e solamente Muslera evita il poker della Lazio negando un gol a Candreva.

I laziali, quindi, ottengono la qualificazione agli ottavi di Europa League, e confermano il loro buon rullino di marcia europeo.

About the Author

Federico Pagano
Studente di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Siena. Un passato da calciatore non troppo fortunato, ma che non ha scalfito la passione per lo sport e per il calcio. Forte dipendenza per le serie tv ed il cinema in generale.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter