La Lazio domina contro il Crotone: 4-0

La Lazio gioca un brutto primo tempo e fatica anche ad inizio ripresa, poi Ajeti regala il vantaggio a Jorda Lukaku e da lì il Crotone si scioglie. Per la Lazio vanno in gol anche Ciro Immobile, Senad Lulic e Felipe Anderson.

FORMAZIONI:

Lazio (3-4-3): Strakosha; Gabarron, De Vrij, Wallace; Marusic, Parolo, Murgia, Lukaku; Alberto, Immobile, Milinkovic-Savic. All. Inzaghi.

Crotone (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Barberis, Mandragora; Stoian, Budimir, Trotta. All. Zenga.

CRONACA:

Immobile con Luis Alberto sin dai primi minuti fanno capire alla retroguardia crotonese di essere loro gli avversari più pericolosi e Cordaz deve fermare dopo soli cinque minuti di gara una pericolosa conclusione dello spagnolo. Col passare dei minuti la Lazio continua a far gioco ma la sua pericolosità si spegne troppo spesso con gli errori nell’ultimo passaggio o in fase d’impostazione.

Dopo un primo tempo terminato senza goal, nella ripresa la manovra della Lazio si fa più incisiva e dopo poco più di dieci minuti trova il vantaggio con Lukaku, che rifinisce una pregevole azione di Immobile. Al 59′ Luis Alberto colpisce la traversa direttamente da calcio d’angolo, ma un minuto dopo è Strakosha a sfiorare la frittata, servendo per errore un avversario ma rimediando subito tuffandosi sui suoi piedi e recuperando palla. Il Crotone non riesce a costruire manovre offensive particolarmente degne di nota e riesce solo a conquistare alcuni calci d’angolo, su uno dei quali è Martella ad andare vicino al goal di testa, mandando però fuori di poco. E’ invece la Lazio a sfiorare più volte il raddoppio, con Marusic e Immobile, e trovarlo poi a poco più di dieci minuti dal termine con Immobile. I biancocelesti arrotondano poi il risultato anche col terzo goal, firmato da Lulic a quattro minuti dalla fine del match. Felipe Anderson fa poi poker due minuti dopo. Termina così la gara, con i biancocelesti che salgono a 36 punti, e con una gara da recuperare, e attendono con maggiore serenità una partita importante come quella di sabato prossimo contro l’Inter.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter