La Lazio crolla a Cipro: 2-0 Apollon

Una rete per tempo, firmate da David Faupala con una stupenda semirovesciata e da Sasa Markovic nel finale, condannano la Lazio, già certa della qualificazione e in campo con varie seconde linee. Biancocelesti matematicamente secondi alle spalle dell’Eintracht

FORMAZIONI:

Apollon (4-2-3-1): Vale; Pedro, Roberge, Ouedraogo, Soumah; Spoljaric, Sachetti; Adrian, Markovic, Schembri; Faupala. All. Avgousti.

Lazio (3-5-2): Proto; Bastos, Ramos, Acerbi; Caceres, Murgia, Cataldi, Berisha, Durmisi; Correa, Caicedo. All. Inzaghi.

CRONACA:

Il campo non in perfette condizioni rende difficile il fraseggio palla a terra ma la Lazio commette davvero troppi errori in fase di impostazione e fatica a rendersi pericolosa. Alla mezzora una partita fin lì tutt’altro che spettacolare viene accesa della perla del giovane attaccante francese Faupala, che batte Proto con una fantastica rovesciata e porta in vantaggio l’Apollon. La Lazio non riesce a riorganizzarsi e il primo tempo si chiude con i ciprioti meritatamente in vantaggio.

Dopo un’ora di gioco Inzaghi cambia inserendo Lulic e Rossi per Bastos e Murgia, mentre nell’Apollon escono Schembri e l’autore del goal Faupala. I biancocelesti però non vanno mai realmente vicini al pareggio e nel finale i padroni di casa trovano addirittura il raddoppio in contropiede con Markovic. Prima vittoria dell’Apollon contro una squadra italiana, la Lazio deve accontentarsi del secondo posto nel girone.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo