La Lazio contiene il Napoli e strappa l’1-1

Lazio's forward Balde Diao Keita from Senegal kicks the ball during the Italian Serie A football match between Lazio Rome and Palermo on November 22, 2015 at the Olympic stadium in Rome. AFP PHOTO / GABRIEL BOUYS (Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Al San Paolo accade tutto in due minuti: Marek Hamsik porta in vantaggio il Napoli al 52′, Balde Keita pareggia poco dopo sfruttando una papera di Reina. Gara vibrante e intensa, con il Napoli che non riesce a trovare il nuovo vantaggio e deve accontentarsi: in classifica rimane quarto dietro alla Lazio.

Formazioni Ufficiali:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri
LAZIO (3-5-2): Marchetti; Basta, Wallace, Radu; Felipe Anderson, Milinkovic, Biglia, Parolo, Lulic; Keita, Immobile. All. Inzaghi

 

Cronaca della Partita:

Il Napoli al San Paolo,  in questa stagione, ha perso solo contro la Roma. Con l’altra compagine capitolina (la Lazio), deve cercare di vincere per rimanere in scia scudetto.

La squadra di Sarri parte forte, supportata dai tifosi di casa. Al primo minuto il Napoli si rende pericoloso con Mertens che, con un destro a giro, sfiora il palo, lasciando immobile Marchetti.

Passano i minuti e partenopei continuano a spingere: al 13 esimo minito ci prova senza successi Insigne.  Dieci minuti più tardi è il solito Mertens a mettere i brividi alla difesa della Lazio,  con una punizione pennellata che “fa la barba al palo”. Il primo tempo si conclude senza altre occasioni, con la squadra di casa alta a pressare e gli ospiti in attesa, nel tentativo di trovare un varco per colpire in contro piede.

L’inizio del secondo, invece, è caratterizzato dagli ospiti con due occasioni sui piedi prima di Lulic (minuto 47) e Immobile  (48 esimo). Ma, al 52esimo è Hamisk ad aprire la marcature: 1 a 0 per il Napoli.

 

La Lazio però non ci sta e, due minuti più tardi, è Keita Balde a rimettere le cose a posto con un destro rasoterra che beffa un Reina poco reattivo.

La squadra di Sarri, a questo punto, si butta in avanti e al 62 Marchetti salva il risultato di parità con una gran parata in risposta alla botta di Hysaj.

Gli ultimi 20 minuti di partita non regalano particolari emozioni e il match si conclude in parità  (era da Febbraio 2016 che il Napoli non pareggiava in casa), non accontentando nessuna delle due squadre.

Per il Napoli si è chiusa definitivamente la corsa per lo scudetto? Ai posteri l’ardua sentenza.

About the Author

Stefano Chiurato
Sono Stefano, nato a Torino il 5 luglio 1993. Mi sono diplomato nel 2012 presso il Liceo Scientifico Valsalice e a settembre 2015 mi sono Laureato in Economia e Direzione delle Imprese presso la Scuola di Management ed Economia di Torino. Sono un tifoso juventino e seguo attivamente il calcio e ho deciso di intraprendere questa avventura presso il "blog dello sportivo"

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter