La Juventus soffre ma é 1-3 sul Genoa

Dopo un primo tempo sterile la Juventus passa in casa del Genoa per 3-1 grazie al gol di Dybala e alla doppietta su rigore di Ronaldo. Nel mezzo il momentaneo pareggio dell’ex Sturaro. Juventus che risponde così a tutte le squadre di vertice che avevano vinto. Genoa che resta penultimo in classifica a quota 6 insieme al Torino

FORMAZIONI:

Genoa (4-4-2): Perin; Goldaniga, Bani, Masiello, Pellegrini; Lerager, Radovanovic, Rovella, Sturaro; Pjaca, Scamacca. All. Maran.

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Ronaldo. All. Pirlo.

CRONACA:

Nel primo tempo, sostanzialmente, regna sovrana la noia. Con la Juve a dettare legge in mezzo al campo, e con il Genoa ad accettare esclusivamente di difendersi. Possesso palla interamente di proprietà della Signora, che però non impensierisce minimamente Perin. McKennie, facendo leva dell’ottimo periodo, il più pericoloso con i suoi inserimenti. Mentre in avanti, come ormai da consuetudine quando giocano assieme Ronaldo e Dybala, Madama fatica – eufemismo -a riempire l’area. Sfociando, così, nella massima sterilità.

Nella ripresa, invece, si accende la partita. Stesso canovaccio tattico, con i padroni di casa a cercare di coprire tutti gli spazi e con gli ospiti a fare la partita. La sblocca – al primo goal in campionato – Dybala. Risponda, all’insegna della legge dell’ex, Sturaro. Dopodiché, Cuadrado alza i giri del motore e si procura un rigore che trasformata il solito Cristiano Ronaldo. Altro giro, altro copione nel finale.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter

Maglie Juve Home e Away Image Banner 300 x 250