La Juventus si sveglia nel recupero: 2-1 al Ferencvaros: ottavi conquistati

Successo fondamentale della squadra di Pirlo. Vantaggio degli ungheresi con Uzuni, pareggia Ronaldo e al 92′ arriva la rete dello spagnolo Morata. Qualificazione matematica agli ottavi di finale

FORMAZIONI:

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Danilo, De Ligt, Alex Sandro; McKennie, Bentancur, Arthur, Bernardeschi; Dybala, Ronaldo. All. Pirlo.

Ferencvaros (5-2-3): Dibusz; Lovrencsics, Blazic, Frimpong, Dvali, Heister; Siger, Somalia; Zubkov, Uzuni, Nguen. All. Rebrov.

CRONACA:

Primo tempo all’insegna delle difficoltà per Madama : squadra lunga, lenta, prevedibile. Musica per le orecchie del Ferencvaros che, sfruttando una lettura collettiva errata della retroguardia juventina, trova il momentaneo vantaggio grazie a un guizzo di Uzuni. I bianconeri, seppur privi di idee brillanti, rispondono con Cristiano Ronaldo, bravo a fulminare il portiere sul suo palo.

Nella ripresa, la Juve prova a cambiare passo. Ma riuscendoci a targhe alterne. Bernardeschi colpisce il palo. Stesso copione, minuti dopo, per il subentrato Morata. Poco male per lo spagnolo, che con una zuccata in pieno recupero – con l’ausilio del portiere ungherese – consegna ai suoi compagni il passaggio del turno. Decisivo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter