La Juventus si salva nel recupero vincendo 3-2 sul Chievo

Il Chievo si arrende in extremis dopo essere passato in vantaggio sulla Juventus grazie alle reti di Mariusz Stepinski ed Emanuele Giaccherini che avevano ribaltato il gol di Sami Khedira: un autogol di Bani e Federico Bernardeschi regalano la vittoria ai bianconeri.

FORMAZIONI:

Chievo (4-3-3): Sorrentino; Tomovic, Rossettini, Bani, Cacciatore; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Depaoli, Stepinski, Giaccherini. All. D’Anna.

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Costa; Ronaldo. All. Allegri.

CRONACA:

La Signora archivia la pratica Bentegodi ma dimostra – nella gara inaugurale del nuovo campionato – di dover trovare ancora i giusti equilibri. L’ibrido 4-2-3-1 può rappresentare una chiave di lettura intrigante, ma occorre lavorare alacremente sulla tenuta difensiva.

Le sofferenze, per i campioni d’Italia, non sono mancate. Merito della formazione clivense che, trascinata da un Giaccherini in formato grande spolvero, ha persino pregustato il colpaccio. Ma la Vecchia Signora, dall’alto del suo motto, non molla fino alla fine. Prima – con il figliol prodigo Bonucci – ristabilisce le distanze. Poi, grazie a Bernardeschi, completa l’opera. Avere una panchina lunga, e di qualità, non è importante: è l’unica cosa che conta.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter