La Juventus si regala vittoria e primato: 2-1 al Genoa

Grazie a un rigore procurato e trasformato da Ronaldo al 96′ la Juventus di Sarri batte il Genoa di Thiago Motta e vola al comando della classifica a +1 sull’Inter. In precedenza il vantaggio iniziale di Bonucci era stato neutralizzato da Kouamé. Genoa a lungo in 10 per l’espulsione di Cassata, nel finale il rosso a Rabiot ristabilisce la parità numerica prima dell’arroventato finale

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Cuadrado, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi; Dybala, Ronaldo. All. Sarri.

Genoa (4-2-3-1): Radu; Ghiglione, Romero, Zapata, Ankersen; Schone, Cassata; Pandev, Agudelo, Kouamé; Pinamonti. All. Motta.

CRONACA:

La prima vera occasione della partita capita sul destro di Pinamonti che, da buona posizione, la spedisce facilmente tra le mani di Buffon. Risposta di Dybala con un mancino delizioso salvato sagacemente da Radu. Ed è sempre la Joya, pochi minuti dopo, a non centrare la porta. Zapata, di testa, prova a impensierire il 77 bianconero. Alla mezz’ora si vede anche Ronaldo, che con una flebile conclusione trova attento il portiere rumeno. Che, di giustezza, risponde presente nuovamente su Dybala. In un’apparente fase di stanca è Bonucci a sbloccarla, non perdonando a Radu un’uscita alta piuttosto imprecisa. Ma il cuore del Grifone, si sa, non è poca cosa: leggerezza in uscita di Alex Sandro ottimizzata a dovere da Kouamé.

In avvio di ripresa, Cassata – per una trattenuta su Dybala – si becca il secondo giallo e finisce anticipatamente sotto la doccia. Tentativi targati Signora con CR7, Bentancur e il solito Dybala. Altro giro, altro rosso. Questa volta per la Juve. Questa volta per il subentrato Rabiot. Ronaldo segna, ma il VAR gli toglie la gioia personale per fuorigioco. Poi, quando tutto sembra finito, il fuoriclasse portoghese si procura e trasforma un rigore da tre punti.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter