La Juventus si esalta: 0-2 alla Dinamo Kiev

Nell’esordio di Pirlo in Champions League, la Juventus vince in Ucraina ed inizia nel migliore dei modi il girone G: decide la doppietta dello spagnolo nel secondo tempo

FORMAZIONI:

Dinamo Kiev (4-3-3): Bushchan; Kedziora, Zabarnyi, Mykolenko, Karavaev; Buyalskyy, Sydorchuk, Shaparenko; Tsygankov, Supriaga, De Pena. All. Lucescu.

Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Chiesa, Bentancur, Rabiot, Cuadrado; Ramsey; Kulusevski, Morata. All. Pirlo.

CRONACA:

La prima occasione capita sul sinistro di Chiesa che, da posizione defilata, trova i guantoni del portiere. Poco dopo, di testa, è Chiellini a non trovare per poco la rete con una zuccata. Madama che sfonda sulle fasce, sempre con l’ex Fiorentina a rendersi pericoloso. Un problema muscolare costringe Chiellini a lasciare il campo, al suo posto Demiral. Di tacco, poi, Kulusevski sfiora il gran goal.

In avvio di ripresa, Madama passa subito in vantaggio: sinistro basso di Kulusevski dal limite dopo una bella accelerazione di Chiesa sulla sinistra, respinta corta di Bushchan e Morata – da due passi – non perdona. Entra Dybala, alla prima stagionale, al posto di Kulusevski. Il ritmo cala e, attraverso il possesso ragionato, Madama porta a casa agevolmente l’intera posta in palio, grazie a un’incornata chirurgica del solito Morata.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter