La Juventus riprende a marciare: 3-1 al Genoa

Juventus vittoriosa sul Genoa all’Allianz Stadium grazie alle reti di Kulusevski e Morata nel primo tempo, nella ripresa McKennie risponde a Scamacca fissando il 3-1 finale. In virtù di questo risultato la banda Pirlo sale a quota 62 punti rispondendo alle dirette rivali mentre il Genia di Ballardini rimane ancorato a punti 32, comunque con ottimo margine di +10 sulla zona calda

FORMAZIONI:

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Danilo; Chiesa, Bentancur, Rabiot, Kulusevski; Morata, Ronaldo. All. Pirlo.

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Biraschi, Behrami, Badelj, Rovella, Zappacosta; Pandev, Scamacca. All. Ballardini.

CRONACA:

Ai padroni di casa bastano 4’ per sbloccarla: Cuadrado a saltare agevolmente Rovella, sinistro dello svedese che non lascia scampo a Perin con un tiro angolato. E’ dominio bianconero che, giustappunto, sfocia nel raddoppio al 22’: Radovanovic a commetterla grossissima, contropiede di Chiesa, Perin salva ma non può nulla su CR7 e Morata. Dopodiché, nel bene e male, sale in cattedra Scamacca. Al tramonto del primo tempo, incredibilmente, si divora un goal da posizione più che favorevole.

A inizio ripresa, invece, si riscatta con un’incornata chirurgica. Il match si accende e, al subentrato Pjaca, capita una ghiotta occasione per il potenziale 2-2: fallita. Musica per le orecchie della Signora che, seppur in sofferenza, chiude i giochi con il subentrato McKennie.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter