La Juventus riparte con un poker: 4-1 alla Samp


La Juventus torna alla vittoria allo Juventus Stadium contro una Sampdoria quasi mai pericolosa. Primo gol stagionale di Mario Mandzukic, poi arriva il raddoppio di Giorgio Chiellini. Nella ripresa prova a riaprirla Schick ma Pjanic mette la firma sul 4-1 finale. Torna in campo Claudio Marchisio.

 

FORMAZIONI

JUVENTUS: Neto; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Evra; Pjanic, Khedira, Marchisio; Cuadrado, Mandzukic, Higuain.

All.: Allegri.

 

SAMPDORIA: Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Cigarini, Praet; Alvarez; Budimir,

All.: Giampaolo.

 

CRONACA

Dopo la batosta rimediata a San Siro Allegri cerca di spronare i suoi per far ritrovare loro compattezza e unità. Con Marchisio ritornato dopo 6 mesi di stop, il centrocampo bianconero trova nuova energia. Il gioco della juve infatti, fin dagli istanti iniziali, risulta essere di altissimo livello. I blucerchiati non hanno nemmeno il tempo di ambientarsi che lo Stadium è già in festa. Dopo una manciata di minuti Cuadrado fa partire un cross pennellato sui piedi di Mandzukic che, mettendo in mostra tutte le sue doti balistiche, insacca la prima rete del suo campionato. La Samp è pallida, completamente in balia dei padroni di casa. E infatti non passano nemmeno 10′ che la juve raddoppia. Il secondo gol porta la firma di Chiellini che, su calcio d’angolo, insacca di testa portando il delirio allo Stadium. La prima frazione di gioco si chiude con i bianconeri completamente padroni del campo. Padronanza che però si tramuta nel secondo tempo in errori che portano a ciò che nessuno immaginava: la Samp accorcia le distanze. Su una brutta palla persa da Chiellini Schick si invola verso la porta difesa da Neto e segna la rete del 1 a 2. Lo Stadium è gelato e A quel punto Giampaolo inizia a immaginarsi il recupero a portata di mano. Cambia assetto alla sua squadra ela rende più offensiva inserendo Quagliarella e Muriel. La strategia dei blucerchiati non tiene però conto della grinta juventina. Dopo poco infatti Pjanic segna su ribattuta aumentando nuovamente la distanza sui rivali per poi dilagare nel finale con una doppietta di Chiellini. Sul risultato di 4-1 la Juventus si limita a far circolare la palla facendo arrivare il 90′ senza correre ulteriori rischi. Tre punti importantissimi quelli di sta sera che permettono alla squadra di Allegri di arrivare allo scontro col Napoli inutile con il giusto spirito e la giusta motivazione.


 

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter