La Juventus piega la Sampdoria: 0-2

Prosegue il buon momento della squadra di Pirlo, dopo i successi con Bologna, Napoli e Spal. Rete del primo tempo di Chiesa e nel recupero della ripresa di Ramsey. Bianconeri a 7 punti dal Milan e con una gara da recuperare. Ottima prova di Chiellini

FORMAZIONI:

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Silva, Ekdal, Thorsby; Keita, Quagliarella. All. Ranieri.

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; Chiesa, Arthur, Bentancur, McKennie; Morata, Ronaldo. All. Pirlo.

CRONACA:

Una Juve di livello assoluto nel corso della prima frazione di gara. Padrona del campo, Madama va a segno con Chiesa – imbeccato ottimamente da Morata – e sfiora ripetutamente il raddoppio. Solamente Yoshida, migliore tra i blucerchiati, riesce a fermare le folate zebrate. Con Cristiano Ronaldo, nel dettaglio, a sbattere ripetutamente contro il muro nipponico. Poca, pochissima Samp in fase offensiva: qualche folata qua e là di Keita, ma sonni tranquilli per l’attenta retroguardia bianconera.

Nella ripresa il ritmo collettivo cala. Così come calano drasticamente le occasioni. Juventus di gestione, ma senza accelerare. Sampdoria più di nervi anziché di idee. Dunque? Noia a regnare sovrana. Con i cambi protagonisti che, soprattutto per i padroni di casa, non sortiscono gli effetti sperati. La chiude, nel recupero, Ramsey. Nota dolente per la Signora: Bentancur, diffidato e ammonito, salterà il match casalingo contro la Roma.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter