La Juventus piega la Lazio 2-1 e si avvicina allo Scudetto

I bianconeri si portano a +8 dall’Inter a sole quattro giornate dal termine. Due goal di Ronaldo nella ripresa, poi il rigore di Immobile e qualche brivido finale

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Ramsey, Bentancur, Rabiot; Costa, Dybala, Ronaldo. All. Sarri.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos, Ramos, Acerbi; Lazzari, Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo, Anderson; Caicedo, Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

La prima conclusione della partita se l’aggiudica Douglas Costa che, con un mancino dalla distanza, non trova Strakosha impreparato. Successivamente, invece, il destro di CR7 va abbondantemente a lato. Alex Sandro, di testa, è sempre pericoloso: goal a Reggio Emilia, palo contro la Lazio. Biancocelesti che, dal canto loro, ci provano con Cataldi da fuori area. Rabiot e Ronaldo a sfiorare il vantaggio, che anche la Lazio annusa con il legno colpito da Immobile.

In avvio di ripresa, con l’ausilio del VAR per un fallo di mano targato Bastos, Madama la sblocca dagli undici metri con il solito Cristiano Ronaldo. Dopodiché, in uscita, è Luiz Felipe a commetterla grossa: assist di Dybala, doppietta per il lusitano. Che, inoltre, ha anche l’opportunità di portare a casa la tripletta. Fermato dai centimetri e dalla traversa. Bonucci, con una lettura sbagliata, porta Immobile dagli undici metri. Che non fallisce. Punizione di Milinkovic Savic a spaventare Szczesny, ma è vittoria Juve. Alla Lazio, al di là della solita abnegazione, resta un punto nelle ultime cinque gare.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter