La Juventus piega 3-1 la Roma e vola in semifinale

La squadra di Sarri ipoteca la qualificazione nel primo tempo. Poi l’autogol di Buffon su tiro di Under e una reazione giallorossa, che non basta. Palo di Kalinic, traversa di Higuain. In semifinale la Juventus contro la vincente di Milan-Torino, eliminata la Roma

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-3): Buffon; Danilo, Bonucci, Rugani, Alòex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Costa, Higuain, Ronaldo. All. Sarri.

Roma (4-2-3-1): Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Diawara; Under, Pellegrini, Kluivert; Kalinic. All. Fonseca.

CRONACA:

La Roma viene allo Stadium senza Dzeko squalificato e con Kalinic mentre il resto della formazione vede Under Pellegrini Kluivert dietro il croato, Cristante Diawara in mediana e i rientranti Florenzi e Kolarov in difesa insieme a Mancini e Smalling con Pau Lopez tra i pali. Sarri schiera il tridente con Douglas Costa Higuain e Ronaldo un attacco Pjanic, Bentancur e Rabiot a centrocampo, Danilo Bonucci Rugani ed Alex Sandro in difesa e Buffon tra i pali. La gara parte con la Juve che gioca a ritmi bassi ma dando sempre l’impressione di avere la gara in pugno anche se la Roma sviluppa gioco con un possesso palla poco concreto. La Juve però decide di aprire le danze e di liquidare i giallorossi ed allora in 20 minuti chiudono la gara, forti anche dagli errori dei giallorossi che ci mettono del loro ad agevolare questa fatica degli undici di Sarri. Infatti al 26′ dati i due errori di Florenzi Ronaldo si invola verso la porta di Pau Lopez e con un diagonale preciso porta in vantaggio i padroni di casa. Al 38 è Bentancur a sfruttare la dormita giallorossi e dopo i tanti errori giallorossi l’ultimo a sbagliare e mancini che non contrasta il tiro del bianconero che si insacca alle spalle dell’estremo difensore romanista.
A chiudere il tris bianconero ci pensa Bonucci che nel recupero di testa di cross di Douglas Costa sigla il 3-0. Partita virtualmente chiusa e squadre al riposo. Ripresa che parte con una Roma un po’ diversa soprattutto nell’atteggiamento e negli uomini, ad uscire è stato Kluivert ed ad entrare Santon. La Roma produce e prima Kalinic prende un palo, ma Higuain pareggia subito i conti dei legni con Higuain, e poi Under con una azione solitaria calcia forte, palla sulla traversa e carambola su Burton prima ed in rete poi. La Roma segna il gol della Bandiera e poi poco altro se in due occasioni, prima con Florenzi che impegna Buffon e poi è Kolarov allo scadere ad impegnare il portierone bianconero. La Juve porta a casa una vittoria fondamentale contro una Roma poco concentrata e determinata, quindi ora i bianconeri aspettano la vincente tra Milan e Torino mentre lavoro a dovrà cambiare subito registro in vista del berby, mentre sarti e i suoi arrivano galvanizzati alla sfida contro il Napoli. Migliori per la Roma, unici a meritare una sufficienza, sono Smalling, Lopez e Under mentre per la juve, due su tutti, Ronaldo Higuain.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter