La Juventus non sbaglia: Porto steso 1-0

La Juventus vince anche la gara di ritorno. A legittimare il 2-0 dell’andata é arrivato il rigore di Paulo Dybala nel finale di primo tempo: un rigore concesso per mani di Maxi Pereira, espulso nell’occasione.

FORMAZIONI:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All. Allegri.

Porto (4-1-3-2): Casillas; Pereira, Felipe, Marcano, Layun; Pereira; Andre, Torres, Brahimi; Soares, Silva. All. Espirito.

CRONACA:

L’avvio della Juventus è targato Dybala, dai piedi del centravanti nascono le occasioni più importanti per i padroni di casa, classico lavoro certosino tra le linee a mettere in difficoltà la difesa avversaria. Gli ospiti di pura ripartenza, sfruttando velocità e tecnica, Brahimi a palesare una non indifferente personalità. A tratti la noia regna sovrana, ritmo blando e sussulti pari allo zero. Colpo di testa siglato Mandzukic a sfiorare il palo alla destra di Casillas. Espulso, per un’ingenuità nell’area di rigore lusitana, Maxi Pereira: dal dischetto – come proposto recentemente contro il Milan – Dybala non sbaglia.

Ad inizio ripresa, Soares si divora un goal incredibile da posizione favorevole. Qualche lampo di classe da parte di Pjaca, inserito al posto di Cuadrado, e altri cambi mirati in funzione dell’imminente trasferta ligure. Non è serata per i lusitani, e lo si capisce da un altro goal sbagliato con Diogo Jota. Triplice fischio e Madama ai quarti.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter