La Juventus espugna il Ferraris: 1-0 alla Sampdoria

La Juventus s’impone a Genova grazoe ad un bel colpo di testa di Juan Cuadrado ad inizio gara, conquistando tre punti fondamentali per il campionato. Nel primo tempo la Juventus comandano il gioco ma perdono Paulo Dybala per un problema muscolare. Nella ripresa la manovra della Juventus subisce una chiara involunzione, la Sampdoria sale di tono e nel finale mette paura alla Juventus.

FORMAZIONI:

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Linetty, Torreira, Barreto; Fernandes; Quagliarella, Muriel. All. Giampaolo.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Alves, Rugani, Barzagli, Asamoah; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All. Allegri.

CRONACA:

Inizio scoppiettante, padroni di casa per nulla intimoriti dal blasone degli ospiti, baricentro alto a sfruttare le incertezze bianconere. Quagliarella da posizione favorevole si divora la rete, dall’altra parte – zuccata vincente – Cuadrado porta in vantaggio Madama. I penta-campioni, con facilità, riescono a creare spesso e volentieri la superiorità numerica sulle corsie esterne, mettendo in seria difficoltà la retroguardia blucerchiata. Dybala, per un problema muscolare, è costretto a lasciare anzitempo la sfida; al suo posto Pjaca.

Nella ripresa, dopo aver speso tanto dal punto di vista psicofisico, la Juventus allenta la presa offrendo alla Sampdoria la possibilità guadagnare campo. Possesso blucerchiato perlopiù sterile. Altro giro, altro infortunio muscolare; a farne le spese è il neo entrato Schick.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter