La Juventus batte il Milan 2-1

La Juventus vince al’ultimo respiro una gara dominata e tenuta in parità solo dalla serie strepitose di parate di Donnarumma. Il rigore di Paulo Dybala farà discutere. Prima il vantaggio di Medhi Benatia e il pareggio momentaneo di Carlos Bacca.

FORMAZIONI:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Barzagli, Benatia, Bonucci, Asamoah; Pjanic, Khedira; Alves, Dybala, Pjaca; Higuain. All. Allegri

Milan (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Zapata, Paletta, Romagnoli; Bertolacci, Sosa, Pasalic; Deulofeu, Bacca, Ocampos. All. Montella

CRONACA:

In avvio parata sontuosa di Donnarumma su Pjaca, subito nell’occhio del ciclone il direttore di gara, Massa, alle prese con un contatto dubbio nell’area rossonera tra Zapata e Dybala. Diverse chance per i bianconeri, manovra fluida e avvolgente, ospiti in netta difficoltà. Da sottolineare l’impatto di Pjaca, seguito in estate anche dal Milan, personalità e tecnica in scena allo ‘Stadium’. La pressione dei padroni di casa sfocia nell’apertura delle marcature con Benatia, meneghini a pareggiarla con un contropiede perfetto ben finalizzato da Bacca. Partita in bilico, ritmo intenso, Madama ad imporre la sua identità anche nella ripresa. Legno per i penta-campioni con Pjanic – deviazione sulla traversa di Donnarumma – I ragazzi di Montella soffrono in difesa ma in avanti propongono una buona gamba. Il portiere rossonero si supera in più occasioni, rosso allo scadere per Sosa, rigore di Dybala e Madama la porta casa al fotofinish.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter