La Juventus batte tra le proteste 1-0 il Cagliari

Il Cagliari incassa una sconfitta di misura nell’ultimo match della ventesima giornata di Serie A contro la Juventus e si lamentano per un fallo subito da Pavoletti nell’avvio dell’azione decisiva oltre a un mani di Federico Bernardeschi nella propria area.

FORMAZIONI:

Cagliari (3-5-2): Rafael; Romagna, Ceppitelli, Pisacane; Farago, Ionita, Cigarini, Barella, Padoin; Farias, Pavoletti. All. Lopez.

Juventus (4-3-2-1): Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Dybala; Higuain. All. Allegri.

CRONACA:

‘avvio della partita, per gli ospiti, è all’insegna della sfortuna. Una splendida punizione di Dybala si stampa sulla traversa. Successivamente, invece, è Bernardeschi a colpire il palo lontano. Ma se la Vecchia Signora chiama, il Cagliari risponde con un colpo di testa di Pavoletti che trova sulla sua strada un ottimo Szczesny. Negli attimi finali del primo tempo è ancora l’estremo difensore polacco a superarsi, spedendo sul palo la conclusione ravvicinata di Farias.

Nella ripresa subito un doppio problema per Allegri: Dybala, infortunato, viene sostituito da Douglas Costa. La stessa sorte tocca Khedira che, a causa di un colpo alla testa, viene rimpiazzato da Mandzukic. Passaggio al 4-2-3-1. L’allenatore livornese, nella malasorte, trova nel brasiliano un fedele alleato. L’ex Bayern, con una giocata delle sue, regala una palla al bacio a Bernardeschi. Una palla, per intenderci, da tre punti. Polemiche finali per un rigore non assegnato al Cagliari. Il protagonista, nel bene e nel male, è sempre il numero 33 bianconero.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter