La Juventus batte 2-1 la Sampdoria

I bianconeri si impongono a Marassi e a decidere il match sono due prodezze dell’argentino e del portoghese. Dybala sblocca il risultato al 19′ con un sinistro al volo, CR7 va a segno al 45′ con un colpo di testa dopo un’elevazione impressionante. In mezzo il pareggio blucerchiato firmato al 35′ da Caprari, poi espulso nel finale. Buffon festeggia il suo record nel migliore dei modi

FORMAZIONI:

Sampdoria (4-4-2): Audero; Murillo, Ferrari, Colley, Murru; Depaoli, Thorsby, Jankto, Linetty; Ramirez, Caprari. All. Ranieri.

Juventus (4-3-3): Buffon; Danilo, Bonucci, Demiral, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Matuidi; Dybala, Higuain, Ronaldo. All. Sarri.

CRONACA:

Maggiori qualità tecniche. Maggiore efficacia nel palleggio. La Juve, fin da subito, impone a Marassi la sua identità composta da baricentro alto e pazienza negli appoggi. Eppure, sono i blucerchiati a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa di Ramirez. La risposta della Signora non si fa attendere. Ed è delle più efficaci: palla con il contagiri di Alex Sandro e sinistro vincente – di prima intenzione – targato Dybala. Una lettura errata in uscita del terzino sinistro bianconero, tuttavia, rovina quanto di ottimo creato precedentemente. La sfera finisce dalle parti di Caprari che, di personalità, riporta il risultato in parità. Da una bell’idea di Ronaldo, per poco, non nasce un nuovo sussulto zebrato: tuttavia la coppia albiceleste non riesce ad arrivare sul pallone. Poco male, per Madama: CR7 prende l’ascensore, in piena media altezza NBA, sfruttando il secondo assist di giornata di Alex Sandro.

Nella ripresa, è Thorsby a spaventare Buffon. Copione analogo tra Matuidi e Audero. Ranieri, per dare un po’ di brio alla manovra, inserisce Gabbiadini al posto di Jankto. Il Digualdo della Juve dura 69’, con Ramsey a sostituire Higuain. Il ritmo cala drasticamente e, con qualche timido affanno, i campioni d’Italia portano a casa l’intera posta. Espulso nel finale Caprari.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter