La Juventus avvisa l’Inter: 2-0 alla SPAL

La formazione di Sarri conquista il primo posto momentaneo, in attesa dell’impegno nerazzurro sul campo della Sampdoria: nel primo tempo segna il bosniaco, nella ripresa raddoppia il portoghese. Domenica lo scontro diretto a San Siro

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Matuidi; Khedira, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Dybala, Ronaldo. All. Sarri.

Spal (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Sala, Murgia, Missiroli, Valdifiori, Reca; Petagna, Moncini. All. Semplici.

CRONACA:

La prima conclusione della partita, dagli sviluppi di un corner, è degli ospiti con Reca. Tentativo, però, che si spegne flebilmente a lato. Risponde la Juve con un destro di Ronaldo. E, poco dopo, è Khedira di testa a spaventare la difesa ospite. Dybala, di sinistro, trova la manona di Berisha. Ma il portiere albanese è super negli attimi finali del primo tempo a salvare su un colpo di testa ravvicinato di Ramsey. Pjanic è in forma e, dopo il goal rifilato al Brescia, ne trova un altro di pregevole fattura.

Nella ripresa, è ancora Berisha a salire in cattedra: negando a Khedira la gioia personale. Entra Emre Can, che non faceva il suo ingresso dalla sfida contro il Napoli. L’ex portiere dell’Atalanta chiude la porta anche a Dybala e CR7, a testimonianza di un grandissimo pomeriggio. Dopo una serie di tentativi, l’alieno portoghese va in goal: sfruttando in gioco aereo un cross delizioso di Dybala.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter