La Fiorentina s’illude la Roma strappa il pareggio nel finale: 1-1

L’anticipo del Franchi si conclude con un pareggio tutto sommato giusto: Fiorentina a segno grazie a un contestato calcio di rigore segnato da Jordan Veretout e Roma capace di agguantare il pareggio a 5 minuti dalla conclusione. Missione quarto posto fallita per entrambe.

FORMAZIONI:

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Mirallas. All. Pioli.

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, N’Zonzi; Under, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco.

CRONACA:

Terzo anticipo di questa 11esima giornata di seria A che vede al Franchi di fronte Fiorentina e Roma appaia in classifica e con voglia di punti. Di Francesco deve sostituire capitan De Rossi, infortunato, e allora arretra Pellegrini in mediana e inserisce sulla trequarti il giovane Zaniolo al suo esordio in serie A, mentre Pioli decide ancora una volta di tenere il panchina Pjaca per far spazio a Mirallas. La gara inizia con le due squadre che giocano un po’ tirate, come dire che si studiano per provare a colpire, ma dopo un primo momento di poco gioco e molto tatticismo ecco che la partita entra nel vivo e iniziano le occasioni da entrambi le parti. Le occasioni più nitide capitano sui piedi di Dzeko ed El Shaarawy per la Roma e Simeone per la Fiorentina. Ls partita si sblocca al 32′ quando il turco Under sbaglia un passaggio e serve incredibilmente Simeone davanti ad Olsen e nel tentativo di dribblare il portiere danese l’arbitro Banti vede un rigore, forse un po’ dubbio e generoso, ma anche Orsato dal var conferma la scelta del direttore di gara dietro le tante proteste dei giallo ossi in campo. Così al 32′ Veretout trasforma e la viola è in vantaggio. La Roma non ci sta e tenta di reagire subito e crea occasioni la il primo tempo termina con i ragazzi di Pioli in vantaggio per 1-0.
Ripresa che inizia senza cambi e con la Roma intenzionata ad agguantare una gara che, potrebbe farla cadere in u n a situazione di classifica difficile se si vuole puntare minimo al quarto posto che vale un posto in Champions. Questo secondo tempo non regala grandi emozioni e allora inizia il valzer dei cambi con anche negli ultimi 20 minuti finali una Roma a trazione super offensiva Co dentro Schick e Dzeko ma all’85 ad acciuffare il pare vi pensa il capitano di giornata, infatti Florenzi raccoglie una respinta di Lafont in area e calcia siglando di fatto un pari che non cambia molto per la classifica ma almeno salva la squadra da una sconfitta che sarebbe stata difficile da gestire anche in vista del delicato impegno di mercoledì in Champions contro il CSKA. Migliori in campo per i viola Chiesa e per la Roma Florenzi.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter