La Fiorentina Si Ferma Allo Juventus Stadium.

La Juve ne fa 3: al solo Ilicic rispondono Cuadrado, Mandzukic e Dybala.
Una partita molto sentita che potrebbe riaprire il campionato della Juventus e rimetterla stabilmente in corsa per lo Scudetto, con la Fiorentina a caccia di un altro successo per poter continuare a sognare un ingresso nella storia. Allo Juventus Stadium di Torino in scena Juventus-Fiorentina.

FORMAZIONI:

Max Allegri propone il consueto 3-5-2 per la sua Juventus e la coppia offensiva è quella di Mandzukic e Dybala. A centrocampo ci sono Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba ed Evra a completare il reparto. In difesa nessun dubbio: davanti a Buffon spazio al solito trio Bonucci, Chiellini e Barzagli.

Paulo Sousa si affida ai titolari: nel 3-4-2-1 della sua Fiorentina c’è Kalinic punta centrale davanti a Valero e Ilicic. Tra i titolari anche Bernardeschi, esterno di centrocampo: con Badelj, Vecino e Alonso. In difesa Tomovic, Rodriguez e Astori difenderanno la porta di Tatarusanu.
Arbitro: Daniele Orsato di Schio

CRONACA:

La Fiorentina parte subito forte e dopo solo 2 minuti trova un rigore per fallo di Chiellini su Bernardeschi, si incarica della battuta Ilicic, Buffon intuisce ma non può nulla e la Fiorentina passa in vantaggio. Partita dalle grandi emozioni e dal gran ritmo. Juve che si è subito riversata nella metà campo viola, testa di Cuadrado errore di Tatarusanu e goal della Juventus. Il colombiano non esulta per rispetto alla sua ex squadra.

Cuadrado è ispiratissimo questa sera, Alonso non riesce a contrastarlo mai, lo juventino si guadagna una punizione che poi Cuadrado spedisce in curva. Siamo a metà primo tempo e Ilicic punta Khedira che lo stende, punizione dai 25 metri per la Fiorentina. Batte Ilicic direttamente sulla barriera. È una partita intensa a livelli da Premier League dato il gran ritmo che hanno le due squadre. Ci sono continui ribaltamenti di fronte. La Fiorentina sta giocando allo Juventus Stadium con personalità, senza paura. Bellissimo il duello sulla fascia tra Alonso e Cuadrado. Arriva il primo giallo della partita per Alonso per aver fermato una ripartenza di Dybala con un fallo. La Fiorentina non cambia il suo modo di giocare e continua a fare possesso palla, ma la Juventus si chiude bene, meno velocità in questo finale di primo tempo, che termina sul risultato di 1-1.

Inizia la ripresa, la Juventus ha alzato il pressing. Ammonito Pogba per un fallo su Valero. Juventus con un ritmo decisamente più alto in questa ripresa, Fiorentina che fa fatica a proporre il suo gioco. Al 11’ arriva il giallo anche per Valero che entra in ritardo su Marchisio. Dopo 3’ Evra dalla sinistra per Dybala che prova la girata di prima intenzione, pallone fuori non di molto. Dopo un quarto d’ora dall’inizio della ripresa finisce la partita del rientrante Khedira ed entra Sturaro. Fallo di Valero su Dybala. Punizione interessante per la Juventus si incarica della battuta lo stesso Dybala, palla deviata da Rodriguez ma l’arbitro non concede neppure l’angolo. Stanno fioccando cartellini questa volta è toccato ad Ilicic per proteste. A 20’ dal termine la Juventus conquista una punizione in zona offensiva. La batte Dybala ma Manduzik impatta malissimo. Altri cartellini gialli stavolta per Vecino e Mandzukic. È una pioggia di cartellini gialli e tocca anche a Marchisio. Al 32’ esce Evra ed entra Alex Sandro. A 10’ minuti al termine Juventus in vantaggio Pogba spacca in due la Fiorentina e serve Dybala, il controllo è lungo ma l’uscita di Tatarusanu non blocca il pallone, sulla respinta c’è il solito Mandzukic che in scivolata la mette dentro.

Dopo 3’ minuti gran parata di Tatarusanu su Sturaro, palla nell’angolino, ma il portiere viola c’é. Triplo cambio viola: fuori Alonso, Ilicic e Vecino dentro Fernadez, Pasqual e Rossi. La Juve cambia la punta centrale fuori Mandzukic dentro Morata. Nel recupero arriva il terzo goal della Juventus lancio lungo rimpallo tra Astori e Cuadrado, Dybala brucia tutti e mette il sigillo. Fiorentina che resta seconda a pari punti col Napoli a 4 punti dall’Inter capolista. 2 punti dietro Fiorentina e Napoli troviamo la Juventus di nuovo in corsa per il campionato.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter