Kittel imbattibile in volata al “Giro estero”

Lo sprinter tedesco della Etixx-Quickstep vince in volata la seconda tappa del Giro d’Italia seminando Arnaud Demare e Sacha Modolo: Marcel Kittel ricomincia da dove aveva smesso, due anni fa in Irlanda, tra Belfast e Dublino.

Come on down, Down to Meanstreet, They’re dancing now, Out of Meanstreet! Si fa sul serio. Perché si corre la prima tappa in linea e perché anche quei due olandesi non accortisi del Giro sotto casa, oggi sanno che Tom Domoulin sfila in patria con la maglia rosa. Una questione di stato sovrano, una logica d’investitura regale, un leader al riparo fra le ruote veloci degli sprinter che oggi vogliono alzare le braccia. Greipel, Kittel, Demare, Ewan, Mareczko, Zabel Jr. e i nostri Viviani, Nizzolo, Modolo, Colbrelli, Pelucchi: una rosa di velocisti a caccia del secondo traguardo d’Olanda.

Scortato da un treno di quattro vagoni ad alta velocità: Brambilla, Sabatini, Trentin, Wisniowski; schivando l’ultimo uomo della FDJ sui binari della stazione d’arrivo. Marcel Kittel era l’unica potenziale nuova maglia rosa della vigilia dopo l’ottimo quinto posto a cronometro ma non ha fatto gli sprint intermedi lasciando per un secondo la leadership a Dumoulin contro Maarten Tjallingii della Lotto NL Jumbo – un altro olandese, unico corridore vegetariano al via del Giro, nel terzetto di fuga con Fraile e Giacomo Berlato – privato invece della prima maglia rossa.

Per l’Italia, oltre a Modolo sul podio per la Lampre-Merida, Nicola Ruffoni quinto, Kristian Sbaragli ottavo, Giacomo Nizzolo decimo. Per l’Olanda, un’altra giornata di passione rosa nel segno di Tom Domoulin e un’aderenza di 235mila spettatori sparsi fra Arnhem e Nijmegen: This is home, This is Meanstreet, It’s the home, Only one I know.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Marcel Kittel Etixx-Quick Step 4:38.31
2. Arnaud Demare FDJ +0.00
3. Sacha Modolo Lampre-Merida +0.00
4. Moreno Hofland Team LottoNL-Jumbo +0.00
5. Nicola Ruffoni Bardiani-CSF Pro Team +0.00
6. Alexander Porsev Team Katusha +0.00
7. Caleb Ewan Orica GreenEDGE +0.00
8. Kristian Sbaragli Team Dimension Data +0.00
9. Andrey Amador Movistar Team +0.00
10. Giacomo Nizzolo Trek-Segafredo +0.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter