Kessie ribalta il Cagliari: il Milan vince e risale

Cagliari's players jubilates after scoring the goal of 1-1 during the Italian Serie A soccer match between Cagliari and Milan at Sardegna Arena Stadium in Cagliari, 21 January 2018. ANSA/FABIO MURRU

Finisce 1-2 alla Sardegna Arena: vantaggio cagliaritano con Barella, ma poi è la doppietta di uno scatenato Kessie a regalare il successo al Milan. Gattuso centra la prima vittoria esterna, mentre nel Cagliari c’è da registrare la brutta prova nel secondo tempo, decisamente rinunciataria rispetto a una prima frazione più propositiva. Ora i sardi si guardano alle spalle, e prepararsi in vista della sfida salvezza col Crotone, mentre i rossoneri dovranno fare attenzione a una Lazio inarrestabile.

FORMAZIONI:
Cagliari (3-5-2): Cragno; Romagna, Ceppitelli, Pisacane; Faragò, Barella, Cigarini, Ionita, Padoin; Sau, Pavoletti. All. Lopez.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Calhanoglu. All. Gattuso.

CRONACA:

Il vento forte abbattutosi sulla Sardegna Arena non da presagi positivi, ma alla fine si gioca.  Nessuna novità eclatante nelle formazioni iniziali, con Gattuso che conferma le indiscrezioni della vigilia e Lopez che si presenta alla gara con la formazione tipo. Rossoneri che partono bene, ma al minuto 8′ Barella buca un impreciso Donnarumma, reo di non essere stato troppo reattivo sulla conclusione del gioiello di casa Cagliari. Sau esce dal campo piangendo a causa di un infortunio, al suo posto Farias.  Cragno da una parte e Donnarumma dall’altra intervengono rispettivamente su Farias e Kessie. Il Milan si scuote con Kalinic, fin li complice di una prova deludente, conquistando un rigore ai danni di Ceppitelli che l’aveva toccato.  Dal dischetto va Kessie ed è subito pareggio: 1-1 e rossoneri che ora vanno alla caccia della vittoria.  E’ ancora l’ivoriano del Milan a siglare il vantaggio al minuto 42′, sfruttando un suggerimento di Kalinic e insaccando il sul quarto gol stagionale.

Ripresa che inizia sotto il segno dei portieri: Donnarumma risolve qualche situazione complicata, mentre dall’altra parte Cragno interviene miracolosamente su Bonaventura. Il Milan controlla l’andamento della gara senza troppi patemi, mentre il Cagliari, in un secondo tempo decisamente sotto le aspettative, non si fa vedere seriamente dalle parti della difesa rossonera. Valzer di cambi, dove Bonaventura lascia spazio a Locatelli, e Deiola prende il posto di uno spento Ionita.  Nessuna particolare emozione nel susseguirsi della gara, se non i due cartellini rossi rimediati da Rodriguez, causato da un sombrero di Faragò, e Barella, autore di una prova comunque non positiva nonostante il gol. Finisce cosi la gara, con Gattuso che prende bottino pieno ed esulta per la prima vitoria esterna. Settimana prossima c’è in calendario la sfida con la corazzata di Simone Inzaghi, mentre la banda Lopez ha in programma la sfida salvezza con un Crotone che nelle ultime gare sembra abbia ritrovato l’entusiasmo perduto.

About the Author

Federico Pilati
Classe 97'. La scrittura come approccio alla vita, il Milan nelle vene, salame e lambrusco come Mantova comanda. Tutto ciò racchiude un po il mio essere. Di formazione umanistica, ho poi vagabondato qualche anno tra Brasile ed Estonia. Ho collaborato con alcuni giornali locali, e gestisco una pagina social del mondo dello sport.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter