La Juventus batte 3-0 il Frosinone

Due gol nei primi 20 minuti e poi totale gestione. Il tris di Cristiano Ronaldo arriva nella ripresa. Juventus in forma per Madrid: recuperati anche Leonardo Bonucci e Chiellini. Sono 66 i punti in campionato, +14 sul Napoli

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Khedira, Bentancur, Can; Dybala, Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri.

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Chibsah, Viviani, Cassata, Molinaro; Ciano, Ciofani. All. Baroni.

CRONACA:

Anticipo della ventiquattresima di Serie A con la Juventus che ospita un Frosinone alla ricerca di punti salvezza,Missione quasi impossibile per i Ciociari, anche se l’ultimo precedente allo stadium finì 1-1.

Il tecnico livornese lascia a riposo Pjanic, in difesa ritorna la coppia difensiva titolare Bonucci-Chiellini,Baroni opta per Viviani e l’ex Molinaro per Maiello e Beghetto, attacco confermatissimi Ciano e Ciofani.

Partenza a razzo dei Campioni D’Italia che sbloccano il risultato dopo appena 6 minuti, Ronaldo, serie di finte, serve Dybala che dai 30 metri sfodera un sinistro pazzesco all’incrocio dei pali, terzo gol in campionato per la Joya.

Nonostante il vantaggio bianconero, i Ciociari continuano a mantenersi nella propria trequarti a protezione della porta, la Vecchia Signora continua l’assedio alla ricerca del raddoppio immediato che avviene al 17′, sugli sviluppi di un corner battuto da Dybala, pallone spizzicato che va a finire sui piedi di Mandzukic che cerca il tap-in vincente ma Sportiello e attentissimo e respinge la sfera ma nulla può sulla spaccata di Bonucci che ribadisce in rete per il 2-o per i padroni di casa.

Reazione del Frosinone al 19′ con una insidiosissima punizione di Camillo Ciano che per un soffio non beffa il numero 1 polacco.

Bianconeri continuano a spingere senza pero dare grossi grattacapi ai ciociari che difende mettendo tutti i suoi uomini dietro la linea della palla, l’ultima emozione del primo tempo la regalano gli ospiti, sempre con Ciano e sempre su calcio piazzato, pallone che sfiora l’incrocio con Szczesny immobile.

Seconda frazione che segue lo stesso spartito della prima, Frosinone attendista e bianconeri all’attacco, al 51′ bellissimo invito di Cancelo per Dybala che all’interno dell’area defilato, cerca di suggerire per Ronaldo dentro l’area piccola, ma Salomon e monumentale e in scivolata salva praticamente un gol già fatto.

Sessantatreesimo sul cronometro, azione avvolgente della Vecchia Signora Sull’asse Bentancur-Mandzukic-Ronaldo, Quest’ultimo servito alla perfezione dal croato all’interno dell’area, che di potenza insacca sul primo palo per il 3-0.

Match in ghiaccio, anche se un risultato troppo pesante per un Frosinone che con orgoglio sta provando a trovare almeno il gol della bandiera, l’ultimo brivido di partita lo offre la Juventus all’83’, La Joya batte corto un calcio di punizione per Bernardeschi appena entrato, bordata da fuori area ma Sportiello e attento e respinge un pallone non facile.

Secondo 3-0 di fila per la Juventus, partita mai stata in discussione e vinta senza un grande dispendio di energie, ottima iniezione di fiducia per il match più importante dell’anno al Wanda Metropolitan dove li attendono i colchoneros di Simeone.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter