Juventus sontuosa al Camp Nou: 0-3 al Barcellona

I bianconeri giocano una partita splendida a Barcellona. Due gol su rigore di Ronaldo e nel mezzo la rete di McKennie. Una vittoria che consente alla squadra di Pirlo di chiudere al primo posto il gruppo G. Successo storico, eccellente la prova di squadra dei campioni d’Italia

FORMAZIONI:

Barcellona (4-2-3-1): Ter Stegen; Dest, Araujo, Lenglet, Alba; Pjanic, De Jong; Trincao, Messi, Pedri; Griezmann. All. Koeman.

Juventus (3-2-3-2): Buffon; Danilo, Bonucci, De Ligt; McKennie, Arthur; Cuadrado, Ramsey, Alex Sandro; Morata, Ronaldo. All. Pirlo.

CRONACA:

L’interpretazione tecnico-tattica proposta dalla Juve, sostanzialmente, rasenta la perfezione. Per approccio, idee, realizzazioni. Non a caso, infatti, la Signora ingrana la prima e la seconda. Grazie al penalty trasformato da Cristiano Ronaldo e da McKennie che, dopo la rete al Torino, ne rifila un’altra più blasonata al Camp Nou. Sottolineando, quindi, come il centrocampo bianconero non possa assolutamente permettersi il lusso di fare a meno dello statunitense. Pochi squilli blaugrana, tutti nati – e non è una novità – dai piedi di Messi. Costretto, tuttavia, a scontrarsi con il muro eretto dalla retroguardia zebrata.

Nella ripresa, fondamentalmente, la musica non cambia. Barcellona senza intuizioni, piatto e asciutto. Juve, invece, pimpante sia mentalmente sia fisicamente. Altro giro, altro errore di Lenglet: doppietta dal dischetto per CR7. Il VAR toglie a Bonucci il colpo dello 0-4. Poco male, per la Juve, è serata da urlo. E’ primo posto nel girone.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter