Juventus, é quasi scudetto: 4-0 al Palermo +9 sul Napoli

Dopo la sconfitta del Napoli, ora la Juventus ha a disposizione una partita casalinga per blindare lo scudetto con 5 turni ancora da giocare. Di fronte un Palermo nel caos, costretto a fare punti anche a Torino per sperare di non retrocedere.

FORMAZIONI: Juventus – Palermo

Allegri recupera Dybala, nuovamente titolare al fianco di Mandzukic nel 3-5-2 juventino. Buffon tra i pali difeso da Rugani, Bonucci e Barzagli. A centrocampo torna dalla squalifica Khedira, interno insieme a Marchisio e Pogba. Cuadrado ed Evra gli esterni.

Dall’altra parte torna Ballardini, Palermo con 3-5-2, in porta Sorrentino, difesa a tre con Gonzalez, Andelkovic e Goldaniga.In attacco c’é Trajkovski insieme a Vasquez. Rispoli e Lazaar esterni di centrocampo, interni Jajalo, Chochev e Hiljemark.

CRONACA:
Partenza sprint per la Juventus, intenzionata a chiudere il discorso scudetto, lampi di Cuadrado in fase d’avvio a spaventare la difesa ospite. La prima occasione della sfida capita sui piedi di Khedira, ma il destro del tedesco finisce ampiamente a lato. Rugani si fa notare per qualità e personalità, applaudito dai suoi tifosi, ormai é una certezza. In poco tempo, i padroni di casa passano in vantaggio: gran giocata di Pogba e ottimo inserimento di Khedira che fulmina l’incolpevole Sorrentino. Marchisio é costretto a lasciare il campo per un problema al ginocchio dopo un contrasto con Vasquez, al suo posto Lemina. L’uscita di Marchisio crea un’atmosfera depressa, il Palermo tenta di proiettarsi all’attacco con la forza della disperazione.

Sorrentino devia sulla traversa una conclusione di Pogba. Ma il Palermo per poco non trova il pareggio: Trajkovski scavalca Buffon ma Barzagli salva tutto. Vazquez ci prova dalla distanza segnali di una squadra priva di idee. La Juventus si limita a gestire con qualità il vantaggio. Ma é ancora il Palermo a rendersi pericoloso: sinistro di Chochev spedito in angolo da Khedira.j

Dybala non riesce a trovare lo specchio con un sinistro tutta potenza e niente precisione. Il Palermo si abbassa nuovamente troppo, rendendosi scolastico dalle parti della difesa bianconera. Ballardini opta per il primo cambio: Brugman per Jajalo. Lemina dalla distanzascalda i guantoni di Sorrentino. La sfida diventa gradevole, spazi aperti e belle giocate, vedi Vazquez che salta con facilità Bonucci e serve una palla potenzialmente pericolosa. Un angolo ben battuto da Dybala non viene sfruttato da Mandzukic. Dybala lascia spazio a Morata. E la Juventus trova il secondo gol di giornata ancora con un centrocampista: Pogba.

Per la Juventus diventa tutto assai semplice nella lista dei marcatori si iscrive pure Cuadrado: destro sfiorato da Sorrentino. Allegri opta per il turnover : fuori Khedira dentro Padoin. Buffon chiudenla porta ad un sinistro velenoso di Lazaar. C’é gloria per Padoin poker per la Juventus.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter