Juventus fermata dal Barcellona: 0-0

A Torino pareggio a reti bianche per la Juventus e il Barcellona, che chiudono primi nel girone. Ter Stegen nel recupero compie una parata senzazionale su Dybala. Prova complessivamente mediocre della Juventus, che dovrà trovare la qualificazione in Grecia.

FORMAZIONI:

Juventus (3-4-3): Buffon; Barzagli, Benatia, Rugani; Cuadrado, Pjanic, Khedira, Alex Sandro; Dybala,Higuain, Costa. All. Allegri.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Pique, Umtiti, Digne; Rakitic, Busquets, Iniesta; Delofeu, Suarez, Paulinho. All. Valverde

CRONACA:

Vittoria obbligata per i Vice campioni D’europa, i tre punti regalerebbero il pass per gli ottavi, d’altra parte una sconfitta o un pari metterebbe a serio rischio il proseguo nella massima competizione europea.

Il tecnico Livornese sorprende tutti cambiando modulo, rispolverando la difesa a tre schierando Benatia al posto dell’infortunato Chiellini, e affidandosi in avanti al duo inedito D.Costa-Dybala alle spalle di Higuain, Valverde decide di far rifiatare Leo Messi schierando al suo posto Paulinho.

I bianconeri premono subito sull’acceleratore, e sfiorano subito il vantaggio dopo solo due minuti, con una bella discesa di Cuadrado dalla destra, entra in area e appoggia per l’ex Bayern liberissimo al centro dell’area, ma la conclusione insidiosa viene bloccata a terra dal secondo portiere della nazionale tedesca.

I catalani provano a reagire con due conclusioni del brasiliano Paulihno senza esito positivo, prima con una conclusione larga sul fondo e poi calciando alto da fuori area, ma è la Vecchia signora a rendersi ancora pericolosa grazie ad una distrazione di Umtiti, la Joya però non ne approfitta e calcia debole e basso ed è facile preda di Ter Stegen.

L’occasione più pericolosa  della prima frazione è dei Blaugrana che al 21′ sugli sviluppi di un calcio di punizione, Rakitic con un fendente dai 40 metri che scavalca tutti,e il pallone in modo rocambolesco sbatte sul palo, per fortuna di Buffon non c’e nessun Catalano a ribadire in rete.

Dopo Venti minuti Interessanti, Match che prende una piega diversa con ritmo lento e squadre bloccate tatticamente, prova  Dybala ad accendere la luce, al 43′ imbeccato da Alex Sandro, sguscia in mezzo a tre, entra in area ma la conclusione è di poco sopra la traversa.

Il Barcellona inizia la seconda frazione con un piglio diverso, ne è una dimostrazione l’occasione di Suarez al 50’su calcio di punizione dal limite solo una deviazione decisiva dell’ottimo Barzagli evita che il pallone si insacchi in rete.

Blaugrana in completo controllo, con calma olimpica impostano e non lasciano spazi alla Juve, e sfiorano ancora il vantaggio grazie una velenosissima punizione della Pulce,appena entrato al posto dello spento Delofeu, ma la sfera accarezza la traversa, pochi minuti più tardi ancora Barcellona in evidenza, che non riesce a sfruttare una clamorosa indecisione di Cuadrado che perde il pallone al limite Digne suggerisce al centro dell’area piccola, ma Rugani è bravissimo a chiudere in extremis su Suarez.

Bisogna aspettare mezz’ora per vedere un azione degna di nota è Dybala al 92′ innescato da Alex Sandro ma Ter Stegen e prontissimo sulla conclusione dell’ argentino dal limite, e devia in corner.

unica nota lieta della serata la porta di Buffon non è stata violata non succedeva da un mese.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter