Joan Mir vince e vede il titolo

36,Joan Mir,Team SUZUKI ECSTAR,Suzuki,MotoGP,AGV,Dainese,Monster,

Joan Mir alla terzultima gara del Mondiale trova la prima vittoria in MotoGP che gli permette di consolidare il primato nel mondiale, precedendo il compagno di squadra Rins. Completa il podio Pol Espargarò

Giornata da ricordare quella vissuta al Ricardo Tormo di Valencia per la Suzuki e per i suoi piloti Joan Mir e Alex Rins.

Il primo ha centrato il suo primo successo in carriera in MotoGP ed allunga nel mondiale, proprio davanti al proprio team-mate, con quest’ultimo che approfitta della giornata “no” delle Yamaha e di Dovizioso, e che sorpassa nella classifica iridata Vinales, Morbidelli e lo stesso Dovizioso, andando a pari punti con Quartararo.

Prima doppietta Suzuki della stagione, con il pole-man Pol Espargarò che sale sul terzo gradino del podio con la KTM.

Come detto giornata da dimenticare per la Yamaha. Fabio Quartararo è scivolato nelle prime fasi di gara e poi una volta risalito in sella ha chiuso quattordicesimo, mentre il suo compagno Franco Morbidelli forse pagando la scelta delle gomme hard ha chiuso undicesimo.

Il Team ufficiale raccoglie qualche punto con Maverick Vinales, che dopo essere partito dalla pit-lane per aver utilizzato il sesto motore dei cinque consentiti, è tredicesimo al traguardo. Gara da dimenticare per Valentino Rossi, che dopo essere tornato in pista ieri dopo aver saltato le due gare di Aragon e le libere di questo GP causa Covid-19, si è ritirato per un problema tecnico mentre era nelle retrovie.

Tornando alla classifica quarto al traguardo Takaaki Nakagami, che ha preceduto le KTM del Team Tech 3 di Miguel Oliveira, la Ducati di Jack Miller e la KTM ufficiale di Brad Binder.

Ottavo Andrea Dovizioso, che ha preceduto il compagno di marca Johann Zarco, il team-mate Danilo Petrucci e la Yamaha Petronas di Franco Morbidelli.

Caduti Aleix Espargarò, Francesco Bagnaia, Cal Crutchlow e Alex Marquez. Con questa vittoria Joan Mir si porta a 162 punti contro i 125 della coppia Quartararo e Rins, i 121 di Vinales e i 117 di Morbidelli e Dovizioso.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Joan Mir Team Suzuki Ecstar 41:37.29
2. Alex Rins Team Suzuki Ecstar +0.65
3. Pol Espargarò Red Bull KTM Factory Racing +1.20
4. Takaaki Nakagami LCR Honda +2.19
5. Miguel Oliveira KTM Tech3 Racing +8.04
6. Jack Miller Pramac Racing +8.75
7. Brad Binder Red Bull KTM Factory Racing +10.13
8. Andrea Dovizioso Mission Winnow Ducati +10.80
9. Johann Zarco Reale Avintia Racing +11.55
10. Danilo Petrucci Mission Winnow Ducati +16.80

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter