Jaume Masia fa doppietta

Seconda vittoria per lo spagnolo sul circuito di Aragon, davanti a Sasaki e Toba

Jaume Masia si aggiudica il Gran Premio di Teruel classe Moto3, dodicesima tappa del Motomondiale 2020.

La gara della classe cadetta si è risolta solo sotto la bandiera a scacchi, dopo 19 giri di sorpassi e controsorpassi al limite. All’ultima staccata Masia riesce ad infilarsi su Albert Arenas, leader per quasi tutta la gara, tagliando il traguardo per primo dopo aver aperto un “corridoio” anche per Ayumu Sasaki, che sale sul podio per la prima volta in carriera, e Kaito Toba, che completa il podio. Lo spagnolo conquista la vittoria numero 800 per la Honda nel campionato del mondo.

Albert Arenas, quarto al traguardo, precede Celestino Vietti e mantiene la vetta della classifica. John McPhee chiude sesto davanti a Deniz Oncu e Darryn Binder. Ai Ogura e Tony Arbolino completano la top ten. Il pilota milanese dopo un’ottima partenza e una prima fase di gara da protagonista si è perso solo nel finale.

Fuori di punti gli altri italiani, con Dennis Foggia che ha chiuso sedicesimo davanti ad: Andrea Migno, 18esimo, Romano Fenati, 19esimo, Stefano Nepa, 20esimo, Niccolò Antonelli, 22esimo, e Davide Pizzoli, 26esimo.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Jaume Masia Leopard Racing 37:44.60
2. Ayumu Sasaki Red Bull KTM Tech3 +0.05
3. Kaito Toba Red Bull KTM Ajo +0.15
4. Albert Arenas Angel Nieto Team Moto3 +0.29
5. Celestino Vietti Sky Racing Team VR46 +0.33
6. John McPhee Petronas Sprinta Racing +0.37
7. Deniz Oncu Red Bull KTM Tech3 +0.58
8. Darryn Binder CIP Green Power +0.77
9. Ai Ogura Honda Team Asia +0.95
10. Tony Arbolino Snipers Team +2.25

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter