Italia U21 bocciata in Slovacchia: 0-3 in amichevole

Pesante sconfitta per l’Italia Under21 in amichevole. Gli azzurrini di Luigi Di Biagio si sono arresi 3-0 alla Slovacchia nell’incontro disputato alla MOL Arena di Dunajska Streda. Padroni di casa in rete con Lukas Haraslin e con l’empolese Samuel Mraz.

FORMAZIONI:

Slovacchia (4-3-3): Greif; Kadlec, Vavro, Hancko, Siplak; Herc, Dimun, Fabry; Jirka, Mraz, Haraslin.

Italia (4-3-3): Audero; Calabria, Mancini, Romagna, Pezzella; Valzania, Locatelli, Mandragora; Parigini, Bonazzoli, Cutrone. All. Di Biagio.

CRONACA:

Alla MOL Arena partita fin da subito complicata per l’Italia. Gli slovacchi, molto ben messi in campo e forti di una superiorità numerica a centrocampo, già dalle primissime battute hanno fatto capire di avere le armi giuste per dettare i ritmi di gioco e mettere in difficoltà la retroguardia Azzurra. L’Italia prova a rendersi pericolosa dopo una manciata di minuti con un tentativo dalla lunga distanza di Parigini, al 9’ però la Slovacchia è già in vantaggio grazie ad una rete di Haraslin che, su un cambio di gioco di Farby, approfitta del non perfetto allineamento difensivo degli Azzurri e di un buco lasciato da Calabria e, penetrato in area, batte Audero dalla corta distanza. I ragazzi di Di Biagio provano a reagire e al 14’ si rendono insidiosi con Cutrone, di fatto però la Slovacchia dà l’impressione di essere più presente in campo. Mandragora e Locatelli raramente riescono a velocizzare l’azione e gli attaccanti Azzurri spesso sono preda dei centrali avversari Vavro ed Hancko. L’Italia si affida soprattutto ai cambi di passo di Parigini, ma la Slovacchia gestisce la situazione con relativa tranquillità e chiude il primo tempo in vantaggio.

Ad inizio ripresa cambiano diversi uomini in campo, ma non cambia l’andazzo del match. La Slovacchia impiega una manciata di minuti per chiudere definitivamente la pratica con un terribile uno-due. Al 51’ è ancora Haraslin ad approfittare del non perfetto posizionamento di Calabria, supera con un bel dribbling in area Cassata e batte Audero con un gran destro a giro, mentre al 56’ è Mraz a calare il tris sfruttando al meglio un assist filtrante. Di Biagio modifica l’assetto della squadra inserendo Vido e Orsolini per Parigini e Bonazzoli e l’Italia cambia marcia. Gli Azzurri alzano il loro baricentro, ma tutti gli sforzi profusi si tramutano solamente in un palo colpito proprio da Orsolini a portiere ormai battuto. Ad imporsi meritatamente è la Slovacchia, per Di Biagio e l’Italia U21 il lavoro da fare in vista dei prossimi Europei è ancora tantissimo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter