Italia-Irlanda 0-1: Brady punisce gli azzurri

Una brutta Italia perde meritatamente contro l’Irlanda che approfitta della enorme differenza di motivazioni per conquistare l’accesso agli ottavi tra le migliori terze.

FORMAZIONI: Irlanda- Italia
Importante turnover per Conte che, rispetto alla gara contro la Svezia, cambia 8/11 della squadra titolare. In porta Sirigu rileva Buffon, Ogbonna prende il posto di Chiellini, che giocherà con Bonucci e Barzagli. Confermato Florenzi sulla mediana con Sturaro, in cabina di regia giostra Motta. Bernardeschi e De Sciglio corrono lungo le corsie laterali. Il tandem offensivo è composto da Zaza e Immobile.

O’Neill risponde con in porta Randolph, Keogh e Duffy al centro della difesa e Coleman e Ward nel ruolo di terzini. Le chiavi del centrocampo sono affidate a McClean e McCarthy mentre Hendrick e Brady accompagnano la manovra d’attacco dalle fasce. Murphy supporta l’unica punta Long.

CRONACA:

L’approccio alla partita degli azzurri è blando, l’Irlanda è più motivata e lo si capisce sin dai primi minuti. Hendrick va vicinissimo al goal con una bella conclusione da fuori, poi ci vuole un grande Sirigu per impedire a Murphy di sbloccare il risultato con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Gli irlandesi si rendono sempre pericolosi sulle palle alte, non tirano mai indietro la gamba e lottano su ogni pallone. L’Italia fatica molto a costruire gioco, sbaglia appoggi banali e rimane col baricentro molto basso. Il primo tiro in porta arriva poco prima dell’intervallo con Immobile, che si libera bene al limite dell’area e non trova l’angolino per questione di centimetri.

La ripresa si apre con una buona occasione per Zaza, ma l’Italia comunque non cambia marcia e continua a subire le iniziative dell’Irlanda. A venti minuti dal termine Conte si gioca finalmente la carta Insigne, che si presenta alla grande colpendo il palo dopo una bella percussione centrale. Nel finale l’Irlanda getta però il cuore oltre l’ostacolo e dopo aver fallito una clamorosa occasione con Hoolahan trova il meritato vantaggio con Brady, il migliore in campo per distacco. L’esterno del Norwich anticipa Bonucci ed incorna in rete, facendo esplodere di gioia il pubblico irlandese, che festeggia la qualificazione agli ottavi.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter