Italia-Francia 2-1, passo falso per Ventura all’esordio

Troppi errori in difesa costano cari all’Italia, che a Bari perdono per 1-3 l’amichevole d’esordio del nuoto CT. Non basta il goal del momentaneo pareggio di Pellé: i francesi hanno la meglio grazie a Martial, Giroud e Kurzawa. Esordio assoluto per Donnarumma, Rugani e Belotti.

L’Italia inizia subito bene con Pellè, poi Sidibè fa un brutto fallo su De Rossi e si becca il primo giallo del match. La Francia però attende sorniona e alla prima occasione fa male, sfruttando con Martial il buco difensivo di Chiellini, che non riesce a chiudere sul lancio in profondità di Pogba. La reazione azzurra è però immediata: Eder va via di forza sulla fascia a Kantè e mette in mezzo per Pellè, che si gira alla grande sfruttando Varane come perno ed infila Mandanda. L’entusiasmo del San Nicola viene tuttavia nuovamente bloccato sei minuti dopo, quando sull’ennessimo errore difensivo di Chiellini Giroud trova il modo di siglare il raddoppio per i Bleus. Nel finale di tempo l’Italia attacca a testa bassa, andando vicinissima al pari con Candreva, e protesta per un presunto fallo di mano in area di rigore che chiama in causa per la prima volta il Var, la moviola in campo che fa il suo esordio in un match internazionale.

Per il secondo tempo Ventura si affida immediatamente a Montolivo, Rugani e soprattutto Donnarumma, che diventa il portiere più giovane della storia ad esordire con la nostra nazionale. Importante anche il rientro di Verratti. Ventura si gioca la carta Belotti, anche lui all’esordio, ma l’Italia fatica comunque a scardinare la difesa della Francia, messa molto bene in campo. Centralmente i Galletti non lasciano spazi e i cross che arrivano dalle fasce non creano particolari problemi a Mandanda e compagni. La Francia crea praticamente una sola occasione nella ripresa ed è quella buona per chiudere il match: è ancora una volta Pogba ad ispirare Kurzawa, che trova il modo di beffare un non irriprensibile, a onor del vero, Donnarumma.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter