Italia esagerata: 9-1 all’Armenia!

A Palermo la nazionale di Mancini si diverte, seppellendo gli armeni sotto una pioggia di gol: doppiette per Immobile e Zaniolo, a segno anche Barella, l’esordiente Orsolini, Romagnoli, Jorginho e Chiesa. Undicesima vittoria di fila per gli azzurri

FORMAZIONI:

Italia (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, Bonucci, Romagnoli, Biraghi; Tonali, Jorginho, Barella; Zaniolo, Immobile, Chiesa. All. Mancini.

Armenia (5-4-1): Ayrapetyan; Hambardzumyan, Haroyan, Calisir, Ishkhanyan, Hovhannisyan; Babayan, Grigoryan, Yedigaryan, Barseghyan; Karapetian. All. Khashmanyan.

CRONACA:

La Nazionale che si ammira nel primo tempo contro l’Armenia è un vero e proprio spettacolo. Raramente i tifosi dell’Italia hanno visto giocare così la propria selezione, soprattutto negli ultimi anni. La squadra di Mancini gioca a memoria e dilaga contro gli avversari quasi come se non ci fosse nessun ostacolo. Protagonista assoluto Ciro Immobile, autore di una doppietta e dell’assist per il primo goal in Nazionale di Nicolò Zaniolo. Due assist, uno di Zaniolo e uno di Bonucci, hanno illuminato maggiormente la scena: il centrocampista della Roma ha mandato in porta Immobile con un lancio ‘alla Totti; mentre il difensore della Juventus ha servito con un tracciante profondo Barella, bravo ad anticipare Hayrapetyan per l’ennesima volta.

Nella ripresa gli Azzurri non si fermano, anzi. Dopo circa venti minuti dove l’Italia ha tirato il fiato, la squadra torna a girare a mille nell’ultima mezz’ora. Zaniolo firma la sua personale doppietta con un mancino da fuori area. Poi Orsolini e Chiesa si scambiano il favore a vicenda: goal per entrambi con assist a vicenda ne giro di quattro minuti. C’è gloria anche per il solito Jorginho su calcio di rigore e Romagnoli sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Mancini manda in campo negli ultimi venti minuti anche un altro debuttante come Meret, che però fa appena in tempo a subire l’unico goal della partita con una bordata da fuori area di Babayan. L’Italia torna a rallentare i ritmi negli ultimi cinque minuti, tirando il fiato e portando a casa la decima vittoria in altrettante giornate di questo gruppo di qualificazione ad Euro 2020.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter