Inter nel pallone: la Fiorentina la ribalda e vince 5-4

L’Inter rimonta lo svantaggio iniziale di Matias Vecino con Ivan Perisic e Mauro Icardi, ma nella ripresa si squaglia: Handanovic para un rigore a Bernardeschi mentre Davide Astori, Matias Vecino e Khouma Babacar la ribaltano. Mauro Icardi segna una tripletta e nel finale l’Inter sfiora il pareggio.

FORMAZIONI:

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Sanchez, Astori; Tello, Badelj, Vecino, Milic; Valero, Bernardeschi; Babacar. All. Sousa.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Mario, Perisic; Icardi. All. Pioli.

CRONACA:

Gara incandescente al Franchi tra due squadre che hanno deluso molto in stagione. Nel primo tempo la Fiorentina passa in vantaggio ma viene rimontata dall’Inter, che va all’intervallo sul 2-1. I nerazzurri smettono di giocare nella ripresa e così la Viola si porta addirittura sul 5-2 nonostante un rigore fallito da Bernardeschi. Nel finale due goal di Icardi mettono i brividi ai tifosi viola per un 5-4 finale. Due attacchi stellari ma due difese sicuramente da rivedere.
Gonzalo Rodriguez non ce la fa a recuperare, al suo posto Tomovic con Sanchez ed Astori in difesa. Sulle fasce agiscono Milic e Tello mentre in attacco agisce Babacar con Bernardeschi e Borja Valero trequartisti. Nell’Inter Nagatomo e D’Ambrosio terzini, Miranda e Medel difensori centrali. A centrocampo la spunta Kongdombia a fianco di Gagliardini. In attacco il solito Icardi con Perisic, Joao Mario e Candreva a supporto. Nei minuti iniziali l’Inter cerca di mettere al palo la Fiorentina sfruttando soprattutto la posizione di Perisic. La difesa viola è attenta e col passare dei minuti la squadra di Sousa prende coraggio. Sanchez protesta per una sospetta gomitata di Icardi, Babacar invece per una trattenuta in area di rigore.
I padroni di casa giocano bene e dominano a centrocampo con Badelj e Vecino. Al 23’ è proprio Vecino a portare in vantaggio la squadra di casa dopo una splendida combinazione tra Borja Valero e Milic. Passano 5’ e l’Inter pareggia grazie ad un contropiede orchestrato da Candreva e finalizzato da Perisic, uno tra i migliori in campo. La Fiorentina accusa il colpo e così l’Inter può approfittare di una nuova disattenzione di Sanchez che si lascia scappare Icardi al 34’, l’argentino non fallisce e gli ospiti passano in vantaggio.
Sul finire di primo tempo Borja Valero ci prova dalla distanza ma Handanovic ha i riflessi pronti. Poco dopo ancora il portiere nerazzurro è bravo su un tentativo di autogol di Miranda.

Ad inizio ripresa i viola potrebbero pareggiare grazie ad un rigore concesso per atterramento di Babacar in area, dal dischetto Bernardeschi calcia malissimo ed Handanovic neutralizza.
Sousa a questo punto manda in campo Ilicic per uno spento Bernardeschi cercando maggior fantasia ed i viola cambiano marcia. Tra il 63’ ed il 65’ i viola ribaltano ancora l’incontro grazie ad un colpo di testa di Astori e ad un destro del solito Vecino. In entrambi i goal molte le responsabilità della difesa interista. Gli ospiti sono in bambola mentre i viola a questo punto giocano grazie anche al nuovo entrato Ilicic.
Al 70’ Vecino serve Babacar che si muove da attaccante vero e beffa di precisione Handanovic per il 4-2. Il centrocampo degli uomini di Pioli è inesistente nonostante l’ingresso di Brozovic ed Eder e ad approfittarne è nuovamente Babacar che sul filo del fuorigioco batte ancora a rete sfruttando un assist di Salcedo, appena entrato. Nel finale l’Inter però sfiora la rimonta che avrebbe dell’incredibile grazie ad Icardi che segna all’88’ ed al 91’. In pieno recupero Astori salva sulla linea dopo una mischia in area di rigore viola.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter