Inter lanciata al terzo posto: un’ottima SPAL si inchina per 2-1

Una doppietta di Mauro Icardi, aiutato nell’azione del primo gol da un’evidente deviazione di Djourou, lancia l’Inter dietro Juventus e Napoli. La Spal gioca bene, spreca un rigore con Antenucci e trova il momentaneo pari con
Alberto Paloschi, ma esce dal campo senza punti

FORMAZIONI:

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Djourou, Felipe; Lazzari, Valoti, Schiattarella, Missiroli, Fares; Antenucci, Petagna. All. Semplici.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Valero; Perisic, Nainggolan, Keita; Icardi. All. Spalletti.

CRONACA:

Prima del quarto d’ora l’Inter è già in in vantaggio grazie a Icardi il cui colpo di testa viene deviato nella propria porta da Djourou. La SPAL reagisce subito e conquista un calcio di rigore, concesso da Maresca per fallo di Miranda su Felipe, Antenucci però calcia incredibilmente fuori con Handanovic immobile. La partita resta piacevole soprattutto per merito della SPAL che gioca un ottimo calcio ma anche l’Inter ha un paio di occasioni per firmare il raddoppio. Il primo tempo però si chiude sullo 0-1.

I padroni di casa iniziano la ripresa come avevano chiuso il primo tempo e sugli sviluppi di un corner sfiorano il pareggio con Petagna che spara altissimo da dentro l’area piccola. Pareggio che arriva a venti minuti dalla fine quando il subentrato Paloschi spinge in rete un cross basso di Fares. Spalletti a quel punto rompe gli indugi e inserisce Lautaro Martinez per Borja Valero, mossa che paga subito dato che poco dopo l’Inter si porta di nuovo in vantaggio col solito Icardi e vince la partita.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo