Inghilterra-Russia 1-1: finale beffa per i Leoni

Non basta una perla su punizione di Dier all’Inghilterra, fermata sull’1-1 dalla Russia: decisiva la rete in pieno recupero di Berezutski.

al 28′ Dier (Inghilterra), al 92′ V. Beruzutski (Russia)

Prosegue la maledizione continentale per l’Inghilterra, mai vincitrice nella gara d’esordio ai Campionati Europei. E dire che questa volta i Leoni sono andati vicinissimi al successo, raggiunti solamente nei minuti di recupero dalla Russia nella gara di Marsiglia, valida per la prima giornata del Gruppo B, che vede ora il Galles in testa alla classifica.

Hodgson scopre subito le carte, posizionando a centrocampo Rooney ed Alli, con Lallana e Sterling sulle fasce, la scelta sembra anche dare i suoi frutti, sfruttando le corse degli esterni, ma soprattutto con la prima conclusione della partita proprio di Dele Alli, attraverso un destro al volo di poco alto alla sinistra di Akinfeev. La Russia spinge, ma sono ancora i Leoni a rendersi pericolosi per vie laterali con Walker che libera Lallana; il destro del giocatore del Liverpool è però nuovamente respinto in calcio d’angolo dall’estremo difensore russo. Ancora Inghilterra al 9′, con il traversone di Sterling deviato da Alli che diventa un assist per Kane,  che  arriva in ritardo sul pallone, non riuscendo a colpire il pallone nel migliore dei modi. Le squadre a questo punto iniziano a studiarsi, e bisogna attendere il 16′ per la prima emozione targata Russia. Da un calcio di punizione dalla destra di Smolov arriva infatti il colpo di testa del difensore Ignashevich, facilmente bloccato da Hart. Brivido al 22′ quando gli Inglesi capiscono che la parte sinistra della difesa russa è facilmente perforabile, e così Alli allarga per Walker, che serve Lallana in mezzo all’area, ma il destro del 28enne è di poco fuori sulla destra. In quel lato del campo comanda solamente la squadra di Hodgson, con Sterling che al 23′ è fermato davanti al portiere solamente da un grandissimo intervento di Smolnikov. Al 34′ si rende nuovamente protagonista Alli, con un’incursione che libera al tiro Rooney; conclusione molto potente, ma troppo centrale. Nel finale del primo tempo sale in cattedra anche Rose con due tiri-cross, ma si va al riposo sul punteggio di 0-0.
Nel secondo la Russia si sveglia e dimostra una maggior personalità, con l’incursione di Dzyuba che dev’essere fermata solamente da Cahill a due passi dalla porta. Al 53′ Kane riprende palla al limite dell’area, approfittando dello sciagurato rinvio di Akinfeev, ma viene steso a terra. La punizione, dalla destra, è affidata a Rooney, che conclude però di poco alto sopra la traversa. La Russia a questo punto sale d’intensità e con due calci d’angolo di Shatov si rende molto pericolosa. Nel primo Dier schiaccia la palla a terra impegnando Hart, mentre il secondo si risolve con la conclusione da fuori area di Golovin, altissima. Ancora la squadra di Slutsky protagonista, con la conclusione al 63′ di Smolov dal limite che termina appena fuori. Al 70′ l’Inghilterra sfiora la rete, quando Sterling effettua un cross basso dalla sinistra, succeduto dalla conclusione di Rooney. I riflessi di Akinfeev sono però strepitosi, spedendo la palla in angolo dopo un intervento prodigioso. Il vantaggio è però solamente rinviato. Al 73′ Dier pennella alla perfezione una punizione dal limite, che termina proprio sotto la traversa sul palo del portiere russo. . Sembra finita, ma nel recupero arriva il pareggio della Russia. Un cross in mezzo di viene infatti spinto in rete da capitan Berezutsky con un gran colpo di testa; è 1-1 con Hart che resta a guardare, ma non è finita perché il portiere Inglese 1 minuto dopo esce senza motivo e rischia seriamente di fare perdere la squadra Inglese.


INGHILTERRA (4-1-4-1): Hart; Walker, Smalling, Cahill, Rose; Dier; Lallana, Rooney (dal 33′ s.t. Wilshere), Alli, Sterling (dal 42′ s.t. Milner); Kane. (Forster, Heaton, Clyne, Stones, Bertrand, Henderson, Barkley, Vardy, Sturridge, Rashford). C.t. Hodgson
RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov, Ignashevich, V. Berezutski, Schennikov; Golovin, Neustädter (dal 35′ s.t. Glushakov); Kokorin, Shatov, Smolov (dal 40′ s.t. Mamev); Dzyuba (dal 32′ s.t. Shirkov). (Lodygin, Guilherme, Shishkin, A. Berezutski, Kombarov, Denisov, Ivanov, Samedov, Torbinski). C.t. Slutski

Per L’Inghilterra oltre a continuare la maledizione della partita di esordio c’è la beffa che il Galles invece abbia vinto e comandi il girone B, ecco la classifica Galles 3, Inghilterra e Russia 1 , Slovacchia 0, il 15/06 seconda giornata con Slovacchia – Russia e Inghilterra – Galles.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter