Il Napoli vince ma non convince: 3-1 al Chievo

Il Napoli esapugna Verona grazie alle reti Lorenzo Insigne, Marek Hamsik e Piotr Zielinski ma nella ripresa smette di giocare, permettendo al Chievo di rientrare in partita. Riccardo Meggiorini suona la carica con l’1-3, poi nel finale tante le occasioni per il Chievo.

FORMAZIONI:

Chievo (4-3-2-1): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Spolli, Gobbi; Izco, Radovanovic, Hetemaj; Castro, Birsa; Inglese. All. Maran.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Pavoletti, Insigne. All. Sarri.

CRONACA:

C’è attesa per il ritorno in campo del Napoli dopo la sconfitta rimediata a Madrid, mercoledì sera. C’è la preoccupazione che la squadra possa risentire di quanto accaduto nel dopo partita, caratterizzato dallo sfogo del presidente contro l’allenatore.
Gli ospiti partono immediatamente forte e il Chievo si rintana nella sua metà campo. Prima mezz’ora di gioco abbastanza anonima, comunque, con nessuna azione particolare degna di nota.
Tuttavia, come sempre accade nel calcio, nel momento in cui non so riescono a sbloccare le partite ci pensa il campione. Come al Santiago Bernabeu è Lorenzo Insigne Il Magnifico a siglare il gol del vantaggio per gli ospiti.
Serte minuti più tardi, ovvero al 38 esimo minuto ci pensa il capitano a rendere ancora più rotondo il risultato: Allan ruba palla sulla tre quarti, interviene malamente Sorrentino che regala la palla ad Hamsik; il capitano a porta vuota non sbaglia e 2 a 0 per i partenopei.
Le squadre vanno a riposo, ma il secondo tempo inizia seguendo la falsa riga del primo: Napoli riversato in avanti con l’obiettivo di sigillare la partita, Chievo arroccato in difesa che cerca di far male tramite le ripartenze di Inglese.
Ma al 58 esimo ci pensa Zielinski a regalare il 3 a 0 agli ospiti con una bordata da fuori area che trafigge un disattento Sorrentino.
Il Chievo intontito cerca di reagire e al 72 esimo firma la rete della bandiera con Meggiorini.
La partita si conclude con un netto 3 a 1 per il Napoli che resta attaccato al secondo posto ma che soprattutto reagisce alla batosta che ha subito in Spagna la scorsa settimana. Con un pizzico di grinta in più, la rimonta contro i Galacticos non sarà impossibile.

About the Author

Stefano Chiurato
Sono Stefano, nato a Torino il 5 luglio 1993. Mi sono diplomato nel 2012 presso il Liceo Scientifico Valsalice e a settembre 2015 mi sono Laureato in Economia e Direzione delle Imprese presso la Scuola di Management ed Economia di Torino. Sono un tifoso juventino e seguo attivamente il calcio e ho deciso di intraprendere questa avventura presso il "blog dello sportivo"

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter