Il Napoli vince ancora e affonda il Genoa: 1-2

La squadra di Gattuso supera il Milan e, in attesa della Roma, si porta da sola al quinto posto della classifica: a segno il belga nel primo tempo e il messicano nella ripresa. Il Grifone, che trova il momentaneo pareggio con Goldaniga, è ora in piena zona retrocessione

FORMAZIONI:

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Biraschi, Cassata, Schone, Behrami, Barreca; Pinamonti, Sanabria. All. Nicola.

Napoli (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Maksimovic, Rui; Ruiz, Lobotka, Elmas; Politano, Mertens, Insigne. All. Gattuso.

CRONACA:

La formazione di Gattuso prende subito il controllo della mediana e si rende pericolosa sfruttando le discese sulle corsie esterne. Dopo otto minuti un pessimo disimpegno di Schone favorisce Elmas, che insacca all’interno dell’area piccola: l’azione viene però rivista al VAR e annullata per un precedente tocco di mano di Manolas. Pochi minuti più tardi è ancora il centrocampista macedone a sfiorare il vantaggio con una bella girata, respinta però dal grande tuffo di Perin. Il Napoli continua a spingere e arriva ancora alla conclusione con Mertens, che incrocia ma trova ancora il riflesso del portiere avversario. Poco dopo la mezz’ora il primo squillo dei padroni di casa con un bel destro al volo do Cassata: Meret vede la palla all’ultimo e la devia sul palo. Il dominio partenopeo si concretizza però poco prima dell’intervallo, quando Mertens trova un destro a giro dal limite all’angolino basso, dove Perin questa volta non può arrivare.

A inizio ripresa la doccia fredda per gli uomini di Gattuso, che subiscono il pareggio di Goldaniga, bravo ad anticipare tutti di testa sul primo palo in occasione di un corner. L’ex allenatore del Milan corre così ai ripari giocando le carte Milik e Lozano: una mossa che paga subito con il nuovo vantaggio firmato dal messicano, bravo a sfruttare una meravigliosa verticalizzazione di Fabian Ruiz con un sinistro secco. Nel finale il Genoa alza il proprio baricentro alla ricerca del nuovo pari, ma la difesa ospite si fa trovare puntuale nelle chiusure: tre punti pesantissimi per il Napoli, che torna nuovamente al quinto posto sopra il Milan.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter