Il Napoli vince 3-1 a Verona con il Chievo

Dopo il ko contro l’Arsenal, il Napoli prova a ripartire con il successo per 3-1 sul Chievo che sancisce la retrocessione matematica della squadra veronese. Dovrà aspettare, invece, settimana prossima la Juve per laurearsi Campione d’Italia per l’8a volta consecutiva

FORMAZIONI:

Chievo (4-4-2): Sorrentino; Depaoli, Anderolli, Cesar, Barba; Hetemaj, Dioussé, Giaccherini, Vignato; Stepinski, Meggiorini. All. Di Carlo.

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam;m Callejon, Zielinski, Ruiz, Insigne; Mertens, Milik. All. Ancelotti.

CRONACA:

Come da copione, la partita la fa il Napoli, nella sua versione più offensiva: all-in con Callejón, Insigne, Mertens e Milik, più due centrocampisti spesso utilizzati da esterni come Fabian e Zielinski. A sbloccare il punteggio però è un difensore come Kalidou Koulibaly, al primo goal della sua stagione dopo 41 presenze. Diventeranno due a fine partita, a risultato abbondantemente acquisito. La prima rete concretizza il dominio del campo dei partenopei, una costante della partita con un Chievo troppo basso. Le poche volte in cui i gialloblu trovano le due punte per ripartire manca di cinismo per complicare la vita a Ospina. Neanche l’attacco del Napoli però troppo preciso, soprattutto con Milik che manca un paio di occasioni ghiotte. Il polacco si fa perdonare all’ora di gioco, quando da lontano coglie lo 0-2.

Quello dell’ex Ajax è un lampo tra i ritmi blandi del Bentegodi, che premiano la squadra più forte. Koulibaly di nuovo arrotonda il punteggio per fare 0-3. Ancelotti ritrova tranquillità in vista dell’Arsenal, il Chievo saluta la Serie A dopo 11 anni col goal dell’1-3 di Cesar. Magra consolazione.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo