Il Napoli vince 2-0 sul Sassuolo

Due a Djuricic, uno a Caputo ed uno a Berardi: il Sassuolo si vede annullati 4 goal per fuorigioco e così al Napoli basta Hysaj ed un gol a tempo scaduto di Allan. La squadra di Gattuso vince così per 2-0 e torna a -1 dal Milan

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Ruiz, Lobotka, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Djuricic, Traoré; Caputo. All. De Zerbi.

CRONACA:

Al San Paolo, sono bastati pochi minuti per capire che la serata non sarebbe stata di quelle noiose. Gli ospiti partono infatti forte, ma già all’8’ sono gli uomini di Gattuso a sbloccare il risultato: Zielinski è bravo nel servire l’accorrente Hysaj che, dopo essersi accentrato dalla sinistra, dal limite lascia partire un destro sul quale Consigli non può nulla. Avanti di una rete, il Napoli continua a macinare gioco e a produrre azioni da goal. Insigne due volte e Zielinski vanno vicini al raddoppio, il tutto mentre il Sassuolo sembra alle corde. Gli uomini di De Zerbi, come di consueto, provano a far valere la propria abilità in fase di palleggio, ma nella prima mezz’ora faticano anche solo ad attraversare la metà campo, perché ottimamente frenati dall’ordinato pressing azzurro. Con il passare dei minuti, il Sassuolo ritrova però le giuste misure e al 32’ Djuricic batte anche Ospina per l’1-1, ma l’arbitro annulla per una posizione di fuorigioco. La storia si ripete pochi minuti più tardi quando al 37’, ancora il trequartista serbo, scarica in rete un pallone respinto dal portiere avversario: Aureliano annulla nuovamente questa volta per un offside iniziale di Traoré. La prima frazione si chiude con un altro tentativo, ancora del solito Djuricic dal limite, ma Ospina risponde presente e sventa la minaccia mettendo in corner.

Quello che entra in campo nella ripresa è un Napoli che dà per lunghi tratti l’impressione di essere quasi scarico. Gli errori in fase di impostazione si moltiplicano e proprio un pallone sanguinoso perso a centrocampo dà il via all’azione che porta al 49’ alla rete di Caputo. Anche in questo caso Aureliano annulla con l’ausilio del VAR, per una millimetrica posizione di fuorigioco. Gli ospiti spingono e al 53’ è Berardi a chiamare all’intervento importante Ospina. Il gioiello neroverde ci riprova nuovamente al 61’ e questa volta mette in rete, ma clamorosamente il goal viene ancora annullato per per un offside di Caputo. Gli ultimi minuti scivolano via con il Sassuolo in costante proiezione offensiva alla ricerca di un goal che non arriva. Nel finale è anzi il Napoli a trovare la forza per rialzarsi e a chiudere definitivamente la pratica: prima i partenopei sfiorano il raddoppio con una conclusione di Politano respinta dal palo, poi trovano il 2-0 in pieno recupero con Allan.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter