Il Napoli supera 3-1 la Stella Rossa

Gran primo tempo del Napoli che la chiude con i gol di Marek Hamsik e Dries Mertens. Nella ripresa completa l’opera il belga con la 100° rete con la maglia degli azzurri, poi arriva il gol della bandiera di Ben El Fardou. La squadra di Ancelotti non si qualifica agli ottavi, ma è padrona del suo destino: ad Anfield potrà perdere massimo con un gol di scarto per passare il turno.

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Rui; Allan, Hamsik, Ruiz; Callejon, Mertens, Insigne. All. Ancelotti.

Stella Rossa (4-2-3-1): Borjan; Simic, Babic, Degenek, Rodic; Gobeljic, Krsticic; El Fardou, Marin, Srnic; Stojilkovic. All. Milojevic.

CRONACA:

A differenza della partita contro il Chievo il Napoli non sbaglia l’approccio ed entra in campo con l’atteggiamento giusto. Gli azzurri sono da subito aggressivi e prendono il controllo del campo senza troppe difficoltà. A rendere ancora più facile la serata arriva la rete di Hamsik dopo 11 minuti, l’ideale per sgretolare sul principio il muro difensivo eretto dalla Stella Rossa. Di occasioni ne arrivano altre, nonostante l’attenzione sugli spalti sia rivolta quasi più agli aggiornamenti da Parigi, e poco dopo la mezzora Mertens firma la rete del raddoppio e della tranquillità.

Il timbro definitivo sull’incontro arriva dopo pochi minuti di secondo tempo, ancora sull’asse Hamsik-Mertens, di gran lunga i migliori in campo: il primo inventa e il secondo realizza per il tris azzurro. Il punteggio porta con sè un fisiologico calo di attenzione nella truppa di Ancelotti e la Stella Rossa ne approfitta per uscire dal guscio e guadagnare metri. E’ in questo contesto che arriva il goal di Ben Nabouhane, ben servito dall’ex Fiorentina Marin. Il Napoli, comunque, non rischia mai di perdere il controllo della partita e porta a casa la vittorio agevolmente, con un orecchio sempre a Parigi, nella vana attesa di notizie positive. Per conquistare gli ottavi di Champions League servirà uscire indenni da Anfield.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter