Il Napoli si regala 3 punti: 2-1 alla Spal

Già sicura del secondo posto, il Napoli espugna il Mazza grazie a un gol di Mario Rui a pochi minuti dalla fine, dopo quelli di Allan ed Andrea Petagna su rigore. Decisivo anche il portiere azzurro con una lunga serie di parate

FORMAZIONI:

Spal (4-4-2): Viviano; Bonifazi, Cionek, Vicari, Fares; Lazzari, Missiroli, Murgia, Valoti; Floccari, Petagna. All. Semplici.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Koulibaly, Luperto, Rui; Callejon, Zielinski, Allan, Ruiz; Younes, Milik. All. Ancelotti.

CRONACA:

Nonostante il secondo posto già blindato, il Napoli approccia la partita con il piglio giusto e controlla il gioco e pallone già nell’intero primo tempo. Anche senza Insigne e Mertens, la squadra di Ancelotti crea: le incursioni di Younes e Callejon non fanno sentire le assenze. Per il goal bisogna però aspettare l’inizio della ripresa, nonostante i 15 tiri totali nel solo primo tempo. A sbloccare la squadra di Ancelotti è Allan , con un magistrale destro a giro che si infila nel sette e non lascia scampo a Viviano, fino a quel momento presente e perfetto negli interventi.

Nel secondo tempo sale d’intensità offensiva anche la SPAL, dopo un primo tempo passato soprattutto a difendersi. Semplici chiude anche con un 3-4-3 spregiudicato: l’ultimo quarto d’ora, con Antenucci in campo, Meret è continuamente sotto pressione e risponde presente in più di un’occasione. Il portiere, ex di giornata, alza bandiera bianca a 6 dalla fine: Petagna su rigore non tradisce e fa 15 in campionato. Il pari però dura poco, perché Mario Rui ristabilisce le distanze. Nel finale c’è anche spazio per l’esordio del classe 2000 del Napoli Gaetano in Serie A.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo