Il Napoli regola l’Udinese: 2-1

Esulta in extremis Gattuso, Napoli vittorioso sull’Udinese al San Paolo. Apre le danze il solito De Paul, pareggia i conti il redivivo Milik poi Politano estrae il jolly al 95esimo e regala la vittoria agli azzurri. Il Napoli ritrova così i tre punti ed aggancia il Milan, l’Udinese rimane al palo

FORMAZIONI:
,
Napoli (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Rui; Ruiz, Lobotka, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck; Stryger Larsen, De Paul, Walace, Fofana, Zeegelaar; Lasagna, Nestorovski. All. Gotti.

CRONACA:

Il primo pericolo lo crea un ispirato Zielinski con un tiro salvato in spaccata da Becao prima che arrivi nello specchio, l’Udinese la sblocca con un’incornata di Nestorovski ma Chiffi annulla per offside, ancora Zielinski calcia alto confermandosi in palla. Il Napoli schiaccia i friulani, che però a metà frazione passano con De Paul bravo a sfruttare un’autostrada sul lato sinistro della difesa azzurra e a battere Ospina sul secondo palo. Mario Rui 2′ dopo sfiora l’1-1 con un mancino velenoso messo in corner da Musso, alla mezz’ora Gattuso perde Mertens colpito duro da Becao: dentro Milik, che sigla il pari subito dopo il suo ingresso con una zampata in area su assist di Fabian Ruiz. Un colpo di testa debole di Insigne, chiude un primo tempo vivace.

Il 24 accende la ripresa calciando alto, ma la chance più grossa capita sul destro di Zielinski che con un missile fa tremare la traversa di Musso super a deviare la traiettoria. Il Napoli schiaccia un’Udinese a protezione della propria trequarti, che però sfiora l’1-2 con Lasagna vedendosi deviare in angolo il sinistro da una parata prodigiosa di Ospina su disimpegno errato di Manolas. Milik spara alle stelle su cross basso di Insigne, a 10′ dal termine Mario Rui trova solo l’esterno della rete con un bel mancino dando l’illusione del goal. Gattuso ribalta la mediana con Elmas e Allan – e prima ancora Demme – per dare nuova linfa ad un Napoli con le idee appannate, Insigne spaventa Musso senza centrare la porta con un rasoterra chirurgico, ma è l’Udinese che in ripartenza va ad un niente dal clamoroso vantaggio col tocco sotto di De Paul salvato sulla linea da Koulibaly che manda la sfera contro il palo in una carambola impazzita. Gli azzurri, dopo lo spavento, vincono la partita sul finire dei 6′ di recupero con un gran mancino all’incrocio di Politano che rende più avvincente gli ultimi scampoli di campionato del Napoli in lotta con Roma e Milan per il quinto posto. De Paul e soci, nonostante il ko, restano comunque vicini alla permanenza in A.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter