Il Napoli pensa già all’Europa League e fa un regalo all’Empoli: 2-1

E’ ancora il turnover a fare male al Napoli, con una squadra scarica che non riesce a sfondare contro un Empoli motivatissimo nel cercare punti salvezza. Apre i giochi Diego Farias, grazie alla deviazione di Zielinski, poi è proprio il Piotr Zielinski a pareggiare con un destro da fuori. Nella ripresa è Giovanni Di Lorenzo a regalare i tre punti alla squadra di Andreazzoli

FORMAZIONI:

Empoli (3-5-2): Provedel; Maietta, Silvestre, Veseli; Di Lorenzo, Traoré, Bennacer, Krunic, Pajac; Farias, Caputo. All. Andreazzoli.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Malcuit, Koulibaly, Luperto, Rui; Allan, Zielinski; Callejon, Ounas, Younes; Milik. All. Ancelotti.

CRONACA:

Il primo tempo è abbastanza equilibrato ma a trovare il vantaggio a sorpresa sono i padroni di casa, con un tiro di Farias che viene deviato in modo sfortunato dalla mano di Zielinski e beffa Meret. Lo stesso Zielinski si fa però perdonare già prima dell’intervallo, quando il polacco sorprende Provedel con un tiro centrale dalla lunga distanza. Nel recupero Ounas ha addirittura l’occasione del sorpasso ma le due squadre vanno negli spogliatoi sull’1-1.

In avvio di ripresa l’Empoli parte di nuovo forte e Di Lorenzo, sugli sviluppi di un corner, infila Meret per la seconda volta. A quel punto Ancelotti rompe gli indugi e inserisce Fabian Ruiz e Mertens per Younes e Ounas. Il Napoli però non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso e anzi sono i padroni di casa a sfiorare un paio di volte il terzo goal in contropiede. L’Empoli vince, la Juventus ringrazia.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter