Il Napoli esulta anche con il maxi-turnover: 2-0 al Sassuolo

Ancelotti cambia 8 titolari su 11 rispetto alla notte magica di Champions contro il Liverpool e regola il Sassuolo con un gol per tempo. Adam Ounas va a segno subito, al 3′, alla prima da titolare in Serie A. Poi, classica realizzazione “a giro” di Lorenzo Insigne, subentratogli al 51′. Il Sassuolo si sveglia nella ripresa ma viene stoppato da un super Ospina. Napoli sempre a -6 dalla Juventus

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Rog, Diawara, Zielinski; Verdi, Mertens, Ounas. All. Ancelotti.

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Magnanelli, Locatelli, Rogerio; Djuricic, Boateng, Boga. All. De Zerbi.

CRONACA:

E’ di Adam Ounas la prima fiammata, quella che sblocca subito l’incontro su un errore in disimpegno di Locatelli.
L’avvio del Napoli è dirompente, la prima mezzora dell’incontro è un susseguirsi di occasioni più o meno clamorose per gli uomini di Ancelotti, che però hanno il demerito di non concretizzare la superiorità, tra sfortuna e leziosismi.

E così il Sassuolo rientra in partita, prima timidamente, poi fiutando l’opportunità di trovare il pareggio. Ospina risponde presente in più circostanze nel momento di maggior difficoltà del Napoli, meno brillante rispetto al primo tempo. Serve un colpo da campione per dare la sterzata definitiva all’incontro e arriva dai piedi caldissimi di Lorenzo Insigne, al sesto goal in campionato: tiro a giro all’incrocio e tre punti in cassaforte. Per un’altra serata da Magnifico.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo