Il Napoli affonda la Samp: 2-0

La doppietta del belga, che raggiunge quota 112 con la maglia azzurra, fa esplodere di gioia un San Paolo completamente rinnovato. Lo spagnolo gioca gli ultimi 20 minuti e festeggia il suo ritorno in Italia con un assist. Ancelotti a -1 dalla Juve, blucerchiati ancorati a 0 punti dopo tre partite

FORMAZIONI:

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Rui; Zielinski, Elmas; Callejon, Ruiz, Lozano; Mertens. All. Ancelotti.

Sampdoria (3-4-1-2): Audero; Regini, Murillo, Ferrari; Bereszynski, Ekdal, Linetty, Murru; Caprari; Quagliarella, Rigoni. All. Di Francesco.

CRONACA:

Il Napoli trova le risposte che cercava sin dai primi minuti dell’incontro. La manovra è fluida e porta gli azzurri a costruire occasioni con grande facilità. Mertens è bravo a concretizzarne una delle prime, raccogliendo il bel cross di Di Lorenzo da destra al termine di una bella giocata corale. La Sampdoria balla pericolosamente, concede al Napoli diverse opportunità per il raddoppio, ma resta aggrappata alla partite e riesce persino a rendersi pericolosa in più di una circostanza con la complicità dei padroni di casa. Troppi gli errori gratuiti nella propria trequarti, tra palleggio lezioso e blackout mentali, con Meret chiamato agli straordinari almeno in un paio di occasioni.

Ancelotti mette a posto le cose nell’intervallo e il Napoli entra in controllo della partita in via definitiva con l’inizio del secondo tempo. Fabian ed Elmas – ottimo l’impatto del macedone al debutto dal primo minuto – crescono con il passare dei minuti e consentono al Napoli di costruire i presupposti per il raddoppio, che arriva ancora dai piedi di Mertens con la complicità del neo-entrato Llorente. La Sampdoria alza bandiera bianca e raccoglie il terzo ko di fila in un avvio di stagione tremendamente complicato. Per il Napoli, invece, la soddisfazione di ritrovare certezze importanti: il San Paolo, l’equilibrio che mancava e i tre punti.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter