Il Milan vince 2-1 con il Bologna

Che fatica contro il Bologna, ma il Milan conquista tre punti importantissimi per alimentare la propria corsa Champions. Segnano Suso e Fabio Borini, riapre Mattia Destro ma il Milan vince 2-1 e si porta a -3 dall’Atalanta 4a in classifica

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Zapata, Musacchio, Rodriguez; Kessié, Biglia, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. All. Gattuso.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli, Pulgar, Svanberg; Orsolini, Palacio, Sansone. All. Mihajlovic.

CRONACA:

La squadra di Gattuso entra in campo con la paura di sbagliare e la prima mezzora di gioco é un festival degli errori: tanti appoggi sbagliati, poco movimento senza palla, il pressing alto e feroce del Bologna a mandare in tilt i rossoneri, che tremano prima per il tiro di Orsolini a tu per tu con Donnarumma – provvidenziale nell’occasione – e poi per il guizzo di Palacio, il cui goal viene cancellato solo dalla posizione di fuorigioco segnalata a Di Bello dall’assistente. In mezzo l’ennesima pagina non da un Milan di una stagione piena di ombre: la lite tra Bakayoko e Gattuso al momento del cambio forzato di Biglia sembra la goccia che fa traboccare il vaso.
Eppure proprio nel momento più difficile e confusionario il Diavolo trova il vantaggio con uno spunto personale di Suso, fino ad allora uno dei più abulici.

Nella ripresa i ritmi calano ed il Milan trova al 67′ il raddoppio, grazie al neoentrato Borini, lesto ad approfittare di una corta respinta di Skorupski. Quando la gara sembra mettersi in discesa per i rossoneri il Bologna riesce a rimettere tutto in discussione: é il 72′ quando Destro, in campo da pochi minuti, trova il 2-1 con un goal da puro opportunista. Due minuti dopo il Milan resta in dieci uomini, per la contestata espulsione di Paquetà per proteste dopo il giallo rimediato per aver reagito dopo un brutto intervento di Pulgar. Il Diavolo tiene botta nel finale, rintanandosi a protezione del vantaggio e alla fine, anche grazie ad un’altra importante parata di Donnarumma su Edera, festeggia una vittoria che rimette il quarto posto a soli tre punti di distanza. Per il Bologna salvezza ancora da conquistare sul campo: contro il Parma tra una settimana mancheranno però Sansone e Dijks, espulsi a fine gara.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter