Il Milan riprende la corsa Champions: 2-0 al Benevento

La formazione di Pioli torna a vincere dopo due sconfitte di fila e si porta momentaneamente al secondo posto: a segno nel primo tempo Çalhanoglu e nella ripresa Theo Hernandez. I campani perdono nuovamente e ora aspettano il fondamentale match contro il Cagliari

FORMAZIONI:

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Tomori, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Barba, Dabò, Viola, Ionita; Falque, Improta; Lapadula. All. Inzaghi.

CRONACA:

I rossoneri approcciano la gara con buon piglio e al primo affondo sbloccano il punteggio: azione corale di ottima fattura con Calhanoglu che chiude il triangolo con Saelemaekers – anche grazie ad un intelligente velo di Kessié – e trafigge Montipò. Benevento che pochi minuti dopo ha subito l’occasione per riequilibrare i conti ma Lapadula non approfitta di una leggerezza di Tomori mettendo a lato con l’esterno nel tentativo di anticipare Donnarumma. Il Milan sembra più tonico rispetto alle ultime uscite e al quarto d’ora va di nuovo vicino al goal con un contropiede non chiuso a dovere da Leao, che da ottima posizione centra Montipò. Ma dopo un’ottima partenza la squadra di Pioli sembra arretrare il baricentro, lasciando campo agli ospiti, poco incisivi però davanti. Nel finale del primo tempo il Milan spreca due nitidi match-ball con Bennacer prima e Ibrahimovic poi.

Nella ripresa Pioli lascia negli spogliatoi proprio Bennacer, già ammonito, e inserisce Tonali. Al 55’ altra grande chance per i rossoneri con Ibrahimovic che duetta con Saelemaekers, mette a sedere Glik ma trova ancora una volta uno strepitoso Montipò a sbarrargli la strada. Il duello tra Ibra e il portiere dei sanniti si ripete al 61’, ma stavolta sulla respinta è Theo Hernandez a togliere le castagne dal fuoco, siglando il 2-0. Il doppio vantaggio porta i rossoneri ad abbassare i ritmi e a concedersi qualche leziosismo di troppo, ma il Benevento non riesce ad affacciarsi con pericolosità dalle parti di Donnarumma. Nel finale Castillejo, subentrato a un quarto d’ora dal termine, si becca un giallo ingenuo che lo costringerà a saltare tra una settimana lo scontro Champions contro la Juventus, autentico crocevia della stagione del Milan. Per il Benevento un ko pesante ma che non suona ancora come condanna: la strada verso la salvezza però si fa sempre più in salita.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter