Il Milan non esce dalla crisi: a Frosinone finisce 0-0

Il Milan non passa al Benito Stirpe e infila la loro quinta partita senza vittorie, allungando il momento negativo. Troppo discontinuo il Milan visto oggi, tradito dalla scarsa verve dei suoi attaccanti e addirittura vicino alla sconfitta nel finale, con il salvataggio di Donnarumma su Ciano

FORMAZIONI:

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Krajnc; Ghiglione, Chibsah, Maiello, Crisetig, Beghetto; Ciano, Pinamonti. All. Baroni.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Castillejo, Higuain, Cutrone. All. Gattuso.

CRONACA:

Allo Stirpe buona partenza del Milan. La primissima fase del match è tutta di marca rossonera e Cutrone dopo una manciata di secondi avrebbe anche l’occasione giusta per mettere subito il discorso in discesa, ma sbaglia clamorosamente da buona posizione. Il Frosinone lascia agli ospiti il compito di dettare i ritmi limitandosi ad un gioco che punta soprattutto sulle ripartenze ed il piano funziona visto che quando la squadra di Baroni si affaccia dalle parti di Donnarumma lo fa sempre in maniera piuttosto insidiosa. Poco dopo il quarto d’ora, il Milan ha una nuova clamorosa occasione per passare, Castillejo è bravo ma deve fare i conti con la sfortuna e soprattutto con il palo. Corso il pericolo, il Frosinone inizia ad alzare il suo baricentro e a rispondere colpo su colpo, le squadre quindi si allungano e le chance per segnare si fanno più frequenti. I padroni di casa in finale di frazione trovano anche la via della rete con Ciano, Guida però annulla con l’aiuto del VAR e quindi si va negli spogliatoi con il risultato ancora fermo sullo 0-0.

Proprio come accaduto nel primo tempo, è il Milan a partire meglio. I ragazzi di Gattuso fanno girare palla con discreta velocità, il Frosinone però si difende sempre con ordine. Porta la firma ancora di Cutrone la prima vera occasione pericolosa della seconda frazione, i padroni di casa però non solo rispondono con Pinamonti, ma con Ghiglione chiamano Donnarumma ad un intervento decisivo. Nel finale, le due compagini continuano a spingere alla ricerca di un goal che non arriva e la contesa si chiude su uno 0-0 che probabilmente accontenta più gli uomini di Baroni.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo